Macchie della pelle, la causa principale | È proprio lei: buttala via subito

Le odiatissime macchie della pelle possono essere causate da diversi fattori. Protagonista è però un’abitudine diffusissima: interrompi immediatamente

Macchie della pelle
Macchie della pelle (Pexels)

Uno degli inestetismi più fastidiosi è quello delle macchie della pelle. Queste si presentano spesso durante i mesi estivi, quando il corpo si scopre e si abbronza. Spesso piccole e molto diffuse, possono concentrarsi su una specifica zona del corpo o interessarlo tutto, senza differenza.

Sebbene alcune cause siano ben note, soprattutto relative all’impatto del sole e ai suoi danni sull’epidermide, ce ne sono alcune poco considerate. Una in particolare è un’abitudine diffusissima: smetti subito di farlo.

Macchie della pelle: se sono sul viso, ecco la causa

Lentiggini
Lentiggini (Pexels)

La causa principale delle macchie sulla pelle è l’invecchiamento cutaneo. Questo è ovviamente causato dall’avanzare degli anni, ma ci sono alcuni fattori che possono peggiorarlo e accelerarlo. Il primo è sicuramente il sole: esporsi ai raggi senza un’adeguata protezione danneggia irrimediabilmente la pelle e aumenta il rischio di macchie o, addirittura, tumori cutanei. Per questo motivo è importante proteggersi con creme solari con un SPF adeguato, al fine di evitare situazioni spiacevoli e anche invadenti.

A causare le macchie solari possono però essere anche fattori ormonali o genetici ed ereditari, come le lentiggini e le efelidi che, durante l’estate, aumentano vertiginosamente. A livello ormonale, invece, si parla di melasma: è un’iperpigmentazione locale della pelle, spesso causato da alterazioni ormonali nelle donne, specialmente se in stato gravidico. Nel caso in cui le macchie interessino il viso, spesso si tratta di “lentigo senili“: sono macchie simili a lentiggini causate dall’invecchiamento cutaneo.

Ad accelerare questo processo naturale sono alcune abitudini quotidiane, su cui spesso neanche ci si riflette. Sicuramente le radiazioni UV del sole hanno un ruolo importante, ma altrettanto fondamentale è il ruolo del fumo: le sigarette e lo smog possono infatti causare una pesante accelerazione di questo processo. Smettere di fumare è quindi sicuramente un primo modo per prendersi cura della propria pelle, affinché resti tonica e giovane il più a lungo possibile.

Nel caso in cui le macchie solari siano particolarmente invadenti e fastidiose, si consiglia di rivolgersi a un dermatologo per stabilire una strategia d’azione adeguata alla situazione. Il medico specialista potrà inoltre consigliare alcune buone abitudini per evitare l’insorgere di altre macchie, indagando sulla quotidianità del soggetto e sui suoi possibili errori nel trattamento della pelle.