Mani ferite dal gelo, le puoi prevenire | Controlla la tua crema: deve contenere questo ingrediente

Con l’arrivo dei primi freddi, le mani possono riempirsi di ferite e taglietti dolorosi e anestetici. Con questo ingrediente, però, risolverai il problema alla radice

Mani ferite dal gelo
Mani ferite dal gelo (Pixabay)

Sebbene ci siano pochi fortunati che non conoscono questo problema, moltissimi ogni anno devono combattere con il freddo, che lascia sulle loro mani ferite e taglietti dolorosi. Il loro nome ufficiale è ragadi delle mani e sono causate dal vento e dal freddo, che rendono la pelle meno elastica e disidratata, quindi predisposta alla rottura.

Lavarle spesso e usare detergenti aggressivi, come per esempio fare la pulizia senza i guanti protettivi, possono poi peggiorare la situazione, rendendo le ragadi veri e propri incubi. C’è però un modo efficace di prevenire questo problema alle mani: controlla l’etichetta della crema, deve contenere questi ingredienti.

Mani segnate dal freddo: combattilo così

Mani
Mani (Pexels)

Sebbene la pelle dovrebbe essere idratata e nutrita tutto l’anno, in realtà il periodo in cui è più importante prendersene cura è l’inverno. La pelle, infatti, viene durante questo periodo sottoposta a forti stress, tra cui il freddo è il principale: tagli e screpolature diventano quindi all’ordine del giorno.

Una prima buona abitudine, per contrastare le ragadi da freddo, è quella di usare spesso i guanti. Sia che siano pesantissimi o leggeri, costituiscono una prima efficace barriera contro gli agenti atmosferici irritanti, come il vento. I guanti andrebbero poi usati, in plastica o in lattice, anche durante le pulizie di casa o dei piatti: i detersivi sono infatti molto aggressivi e rovinano la pelle senza neanche che ce ne si renda conto.

Per prevenire poi i problemi invernali di tagli alle mani, si deve iniziare già in autunno con una buona crema idratante da spalmare regolarmente, al mattino e alla sera. Questa, per essere davvero efficace contro questo problema, deve in particolare contenere ceramidi e acidi grassi: dev’essere consistente e corposa, capace di ridare alla pelle delle mani un nutrimento importante.

La crema idratante va spalmata ogni qual volta ci si lava le mani, poiché l’acqua è un agente irritante. In particolar modo, si deve cercare di mantenerla a una temperatura media e tiepida: per quanto sia piacevole, quando fa freddo, il getto di acqua calda, questo per la pelle delle mani è deleterio al massimo. Se però ormai le ragadi sono presenti, si deve operare solo con la cura di questi tagli: rivolgetevi al vostro farmacista o medico di fiducia.