“Un evento traumatico”: terribile disavventura per Selvaggia Lucarelli, denuncia tutto sui social

La giornalista Selvaggia Lucarelli lo annuncia a tutti: ecco cos’è successo dopo l’intervento delle Forze dell’Ordine.

Selvaggia Lucarelli ck12.it 20221006
Selvaggia Lucarelli (fonte youtube)

La giornalista e opinionista laziale Selvaggia Lucarelli non è nuova a polemiche e infuocate bagarre. Stavolta, però, le controversie riguardano la sua vita privata, anziché le risse televisive o social a beneficio dei curiosi.

Qualche mese addietro, il volto di “Ballando con le Stelle” ha denunciato una grave ingerenza da parte delle Forze dell’Ordine, pubblicando un post dai toni indignati. La vicenda ha finalmente trovato una risoluzione, come dimostrano le ultime dichiarazioni della giornalista.

Selvaggia Lucarelli lo sbandiera ai 4 venti: “Tutto archiviato!”

Selvaggia Lucarelli, Lorenzo Biagiarelli e Leon ck12.it 20221006
Selvaggia Lucarelli, Lorenzo Biagiarelli e Leon (fonte youtube)

Correva il mese di maggio, e migliaia di studenti si sono riversati nelle piazze milanesi per esprimere la loro protesta nei confronti dell’alternanza scuola-lavoro. In quel periodo l’opinione pubblica è rimasta sconvolta dalla morte del diciottenne Lorenzo Parelli durante il tirocinio in una fabbrica di Udine. Tra di essi spiccava anche Leon, figlio di Selvaggia Lucarelli. Durante le manifestazioni di piazza le Forze dell’Ordine hanno manganellato diversi giovani manifestanti, arrivando persino a perquisire le abitazioni di molti di essi.

Tra le case attenzionate, spiccava anche quelle della giornalista de “Il Fatto Quotidiano”. Selvaggia Lucarelli ha pubblicato un post infuocato, in cui denunciava il modus operandi brusco e ingiustificato dei militari. “Giovedì mattina sono venuti sei gentili carabinieri in casa mia per effettuare una perquisizione a seguito di un’indagine coordinata DALL’ANTITERRORISMO (non è stato trovato nulla).”. Questo, l’esordio della giornalista.

Reato contestato a mio figlio minorenne: imbrattamento con un palloncino di vernice rossa. Lavabile, pare. (o adesivi o scritte, non ho neppure capito con precisione) E quello che è capitato a me è capitato in questi giorni ad altre decine di ragazzini e genitori per le proteste in piazza di mesi fa, proteste contro l’alternanza scuola/lavoro (era morto uno studente, due giorni fa ne è quasi morto un altro) e contro Gazprom con cui continuiamo a fare affari nonostante guerra e sanzioni contro la Russia.“.

Quei ragazzini erano stati manganellati, mandati all’ospedale, traumatizzati e ora vengono perquisiti e perfino arrestati. Un ragazzo giovanissimo è stato obbligato a fare delle flessioni in mutande mentre avveniva la perquisizione. Sta succedendo qualcosa di molto grave in questo paese e il fatto più preoccupante è che sta succedendo mentre ci dicono che ci stiamo infilando in una guerra per difendere la democrazia.“.

L’esito delle indagini

Poche ore fa, Selvaggia Lucarelli ha comunicato l’esito dell’indagine: a quando emerge il procedimento sarebbe stato archiviato per “irrilevanza del fatto”.

Tutto è bene quel che finisce bene… Anche se il ricordo delle manganellate negli studenti colpiti resterà vivido ancora per molto tempo.