Test del piede, chi erano i tuoi avi? Osservalo attentamente: scopri la tua vera discendenza

Ecco un semplice test per capire come il nostro piede può indicarci la nostra reale discendenza.

test del piede ck12.it 20221005
test del piede (fonte web)

Conosci te stesso: quante volte ci siamo persi nelle fantasticherie, immaginando lontani discendenti di nobile lignaggio? Risalire pedissequamente e con precisione ai rami più remoti delle nostre famiglie è un’attività molto specifica, costosa e molto spesso si rivela poco attendibile.

Esistono alcuni siti a pagamento, che offrono un servizio di ricerca tramite registri e anagrafi storiche, e permettono di risalire, almeno in parte, all’identità dei nostri antenati, ma la pista si esaurisce dopo le prime generazioni. Possiamo però nel frattempo analizzare la forma del nostro piede, ed affidarci a questo divertente test generico. Il profilo delle dita può infatti indicarci in modo sommario le nostre origini più lontane. Scopriamo insieme quali sono le particolarità rivelatrici del nostro piede.

Test del piede: guardalo bene e ottieni il tuo risultato

test del piede ck12.it 20221005
test del piede  (fonte web)
  • 1 – PIEDE EGIZIO: se il vostro piede presenta una particolare forma a scalare, con l’alluce della massima lunghezza e il resto delle dita gradualmente più corte, le vostre origini sono di matrice egizia. In questo caso vi conviene prestare particolare attenzione alle calzature indossate. Sono infatti da preferire modelli comodi e a punta tonda, ma aderenti sul tallone.  Nel caso adoriate la punta a triangolo, attenzione: il rischio di alluce valgo è dietro l’angolo!
  • 2 – PIEDE ROMANO: in questo caso, le prime 3 dita del nostro piede appaiono della stessa lunghezza, mentre anulare e mignolo si rimpiccioliscono a scalare. Il piede romano molto spesso si rivela tozzo nella parte anteriore, e per questo motivo necessita di calzature con un tacco moderato. I tacchi a stiletto, infatti, costringono la pianta in una posizione innaturale, caricando di peso la punta del piede, già di dimensione ridotta. Preferiamo quindi scarpe dal tacco un po’ più largo e di media altezza.
  • 3 – PIEDE GRECO: per definizione, questa tipologia di piede è per definizione la più gradevole a livello estetico. Non a caso, la lunghezza anomala di indice e medio nell’antichità era sintomatica di una particolare bellezza esteriore. Questa tipologia di piede sopporta benissimo anche le calzature più proibitive e scomode, nonché i tacchi più vertiginosi. Attenzione, però: intervallare i trampoli alle comode sneakers concederà tregua alla pianta del piede, defaticandola dall’eccessivo stress.
  • 4 – PIEDE SARDO: Nel piede sardo, alluce e indice compaiono appaiati, mentre il resto delle dita scala gradualmente di lunghezza fino al mignolo. Questa particolare forma ricorda il carattere burbero e fiero degli antichi sarda, ed è sintomatica di una spiccata attitudine alla giustizia. Anche questa tipologia mal sopporta le calzature a punta e troppo costrittive, e meglio si adatta a scarpe dalla pianta larga e comoda, adatte a lunghe escursioni e passeggiate in esplorazione.