Rivoluzione iPhone | Nuovi modelli: cambia tutto per gli utenti

iPhone: in arrivo importanti modifiche strutturali sui nuovi modelli del dispositivo, scatta l’avviso agli utenti.

Il Parlamento Europeo ha approvato l’introduzione di una misura riguardante i dispositivi elettronici, anche quelli a marchio “Apple”.

iPhone ck12.it
iPhone (fonte pexels)

La società, fondata nel 1976 da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne nella Silicon Valley ha completamente ribaltato la concezione di tecnologia formato pocket. In primis grazie all’iPhone, ambito e costoso oggetto del desiderio, iper-performante e dotato di gadget esclusivi sfornati dalla casa madre.

A partire dai caricabatterie. I clienti “Apple”, infatti, usufruiscono di appositi dispositivi per ricaricare il proprio iPhone, incompatibili con qualsiasi altro modello in commercio. Dopo la delibera del Parlamento Europeo, tale discrepanza verrà colmata da una nuova normativa: scopriamo perché.

iPhone: dal 2024, addio al caricabatterie targato Apple

Il provvedimento vedrà la luce verso la fine del 2024: questo è quanto stabilito durante la seduta europea, con 602 voti favorevoli, 13 contrari e 8 astenuti.

iPhone ck12.it
iPhone ck12.it

La manovra ha lo scopo di rendere più agevole la fruizione e la ricarica di ogni dispositivo elettronico con caricabatterie universali, facilitando la vita agli utenti. Inoltre, contribuirà a ridurre il numero di rifiuti elettronici smaltiti ogni anno nelle case di tutto il mondo. Ognuno di noi, del resto, possiede numerosi caricatori diversi per laptop, smartphone e tablet. Di conseguenza, molto spesso la confusione di cavi rende indistinguibile il loro utilizzo.

Anche “Apple” dovrà adeguarsi alle decisione del Parlamento, apportando modifiche strutturali a tutti i nuovi modelli in uscita. Anche i nuovi iPhone risulteranno quindi compatibili con un unico cavo, a prescindere dalla casa produttrice di riferimento, così come ogni dispositivo di piccole e medie dimensioni.

La testata dedicata alla tecnologia “The verge” però precisa: “The new rules would not apply to products placed on the market before the date of application.”. Ovvero: “Le nuove regole non saranno applicate ai prodotti piazzati su mercato prima della data dell’entrata in vigore“.

Questo inciso, tratto dalla rassegna stampa dopo la delibera, rassicura i possessori di iPhone. La nuova normativa sarà applicata unicamente ai nuovi modelli del dispositivo. Per quanto riguarda i detentori di modelli più vetusti di iPhone, essi potranno tranquillamente utilizzare i caricabatterie convenzionati “Apple”, senza timore di incorrere in sanzioni o problemi tecnici.