Capodanno | Botti e Fuochi: come proteggere i tuoi animali domestici

Manca poco a Capodanno: sai come gestire i tuoi animali domestici? Ecco qualche consiglio per evitare loro traumi e malori.

Solamente una manciata di giorni ci separa dall’agognato Capodanno, e si valutano già outfit, mete e menù da consumare prima del fatidico countdown.

Capodanno, animali ck12.it
Capodanno, animali (fonte pexels)

Le celebrazioni, come al solito, prevedono lauti pasti, brindisi e auguri con gli amici: avete considerato, però, il benessere dei vostri animali?

Sebbene il Capodanno rappresenti per gli umani un comprensibile motivo di festeggiamenti e buoni propositi per l’anno venturo, i nostri amici a 4 zampe potrebbero non viverlo con altrettanto entusiasmo. Il motivo è semplice: i rituali botti di mezzanotte sono in grado di traumatizzarli gravemente, arrecando loro paura e ansia, e provocando talvolta infarti improvvisi. Come scongiurare, allora, tale terribile evenienza?

Capodanno: proteggi così i tuoi animali

I botti di Capodanno sono certamente un’evenienza del tutto inevitabile e, a meno che non scegliamo di rifugiarci in un isolato chalet di montagna, tra qualche giorno i pelosi di casa saranno sottoposti ad un severo stress.

Capodanno, animali ck12.it
Capodanno, animali (fonte pexels)

Come minimizzare, dunque, il loro spavento per i boati improvvisi e prolungati? Inizialmente, occorre conoscere e valutare le reazione dei propri gatti e cani. Specialmente questi ultimi sono estremamente sensibili ai rumori, e sta al proprietario riconoscere la suscettibilità del proprio pet. Se sono inclini, infatti, allo spavento di fronte ai rumori improvvisi, a fronte del Capodanno occorre tutelarli con ogni mezzo.

Se proprio non possiamo evitare di uscire con il nostro cane, cerchiamo di schivare le zone più confusionarie e caotiche: i luoghi più affollati sono spesso il teatro di botti assordanti e deleteri per il cane. A fronte di una serata in casa, in prossimità della mezzanotte è consigliabile serrare porte e finestre, chiudendo gli scuri per un maggiore isolamento sonoro. Alzare il volume della TV, inoltre, può contribuire a mascherare i rumori di sottofondo, ingannando per quanto possibile l’udito portentoso degli animali.

Anche il comportamento stesso dell’umano può fare la differenza: certamente il primo istinto è quello di correre a rassicurare il cane spaventato, colmandolo di moine e carezze. Niente di più deleterio: l’animale percepirà negli incoraggiamenti una fonte di preoccupazione, e tenderà a spaventarsi ancora maggiormente.

Ulteriori consigli per Capodanno

Esistono infine in commercio alcuni ferormoni calmanti, da somministrare sotto consiglio del veterinario per minimizzare lo stress del pet, e consigliamo inoltre di lasciarlo libero in tutte le zone della casa. Esso tenderà probabilmente a rifugiarsi nelle stanze ritenute più sicure e riparate, a discapito di qualsiasi ammonizione. È importante ricordare che, per gli animali, i botti di Capodanno sono un fenomeno innaturale e molto lesivo: cerchiamo perciò di rendere loro l’esperienza il meno traumatica possibile!