“Non hanno rischiato, di più!”: confessione inaspettata sui Maneskin, cosa hanno combinato

Maneskin: scatta la proposta inaspettata, si profila un ritorno sul palco dell’Ariston? Ecco cosa sappiamo.

La rock-band romana ha importato un tocco di italianità glamour in tutto il mondo, incendiando i palchi d’Europa e degli States.

Maneskin ck12.it
Maneskin (fonte instagram)

Sin dal loro esordio a “X-Factor Italia”, il gruppo di Damiano David ha letteralmente trascinato il pubblico grazie alle sue sonorità graffianti e al look sensuale e provocatorio. Dopo il trionfo a Sanremo, i Maneskin hanno conquistato una sfolgorante vittoria all’Eurovision Song Contest, inaugurando la golden age del rock in salsa tricolore.

Dopo la recente polemiche con i tifosi della Lazio, legate ad una battuta di Damiano durante un live negli States, una famosa cantante nostrana ha espresso il suo apprezzamento per la band capitolina. Lasciando inoltre intendere la possibilità di una collaborazione

Maneskin, parla Dolcenera: ecco il suo parere sulla band

Dopo 7 anni di assenza dai radar, è in uscita l’ultima fatica della cantante leccese Dolcenera.

Dolcenera ck12.it
Dolcenera (fonte youtube)

La performer ha anticipato il singolo “Lo-Fi” per lanciare il suo nuovo album “Anima Mundi”. 23 tracce incendiarie, e tanta voglia di esibirsi, Dolcenera ha condiviso i suoi stati d’animo con la testata “Rolling Stone”.

La cantautrice ha riflettuto sui cambiamenti dell’industria discografica attuale, rispetto ai tempi del suo esordio, e ha ammesso: “I ragazzi di oggi hanno la sensazione che tutto durerà poco, infatti vivono in una realtà usa e getta. E loro ne sono ben consapevoli. Tutto ciò li limita nell’avere un sogno e un po’ mi dispiace.“. Analisi probabilmente veritiera, ma con un’eccezione: “Qualcuno c’è che fa la differenza, come i Måneskin. A Sanremo sono andati con quel pezzo, Zitti e buoni, e non hanno rischiato, di più. Sono stati totalmente folli. Sembra che abbiano detto: se dobbiamo morire vogliamo farlo come diciamo noi. E hanno fatto bene!“. E ancora: “Mi piace la cazzutaggine con cui hanno fatto certe scelte.“.

Il cronista di “Rolling Stone” ha quindi indagato: in caso di una collaborazione, Dolcenera apporterebbe un tocco personale alla band di Damiano David? La risposta è presto detta: “Li farei virare sul prog. Non hanno le tastiere, ma potrei pensarci io. In America è un genere che gli abbiamo insegnato noi italiani, per cui è qualcosa che potrebbe ancora funzionare, soprattutto conoscendo la Pfm o il Banco del Mutuo Soccorso che hanno fatto la storia.“.

Chissà… Voi che ne pensate di Dolcenera e dei Maneskin sullo stesso palco, magari quello di Sanremo 2024?