Mamma esclusa dalla recita del figlio | Motivo assurdo

Motivazione incredibile quella che ha costretto una mamma a non assistere alla recita del figlio. Parole da non credere

Sotto le feste di Natale, tutti i genitori si apprestano ad assistere alle recite dei propri figli. Soprattutto per chi ha bambini che vanno alla scuola materna, infatti, questo è uno dei periodi più belli dell’anno: il poter vedere i propri piccoli sul palco è un’emozione che ci si poterà con sé per sempre.

Recita bambini
Esclusa dalla Recita mamma (Ck12)

La recita di Natale è un piccolo spettacolo, cantato, ballato e recitato, che i bambini delle scuole preparano con le proprie maestre per lunghe settimane. Una volta pronto, poi, viene mostrato ai genitori e alle famiglie in generale e, per l’occasione, ci si scambia anche gli auguri e ci si saluta per l’anno nuovo.

Per una mamma gallese, però, la recita del figlio non è stato un momento di gioia, ma di rabbia e nervosismo. A differenza di tutti gli altri genitori, infatti, a lei è stato proibito di entrare: ecco la motivazione.

Lasciata fuori dalla recita: colpa del suo aspetto

La protagonista di questa vicenda è Melissa Sloan, una mamma 45enne che abita in Galles, nel Regno Unito. In occasione della recita natalizia del figlio, come tutti gli altri genitori si è recata presso il teatro per entrare ed applaudire il proprio bambino ma, a differenza degli altri, lei è stata lasciata fuori. “Non mi hanno fatto entrare e mi hanno detto di guardare attraverso la finestra della classe. Perché? Perché ho troppi tatuaggi sul volto” ha rivelato la diretta protagonista ai tabloid inglesi.

Mamma con tatuaggi
Mamma esclusa da recita (Ck12)

La notizia ha subito fatto il giro del mondo. Melissa, infatti, ha ammesso che quella dei tatuaggi è una vera passione e che se ne fa fare almeno tre a settimana, dal suo ragazzo. A suo dire, però, l’apparenza esteriore non dovrebbe essere un metro di giudizio, soprattutto per quanto riguarda i suoi diritti da mamma: escluderla da un teatro, infatti, non le è sembrato affatto corretto.

Non è però la prima volta che le impediscono di fare qualcosa. Già a scuola, infatti, è capitato varie volte prima della recita che non la facessero entrare per stare con suo figlio. I tatuaggi, inoltre, sono un problema anche per trovare lavoro e, addirittura, hanno un peso anche nel suo tempo libero: Melissa ha infatti raccontato che a volte è stata allontanata da bar e pub. Il web, a tal proposito, si divide: c’è chi sostiene che effettivamente abbia un aspetto insolito e non adeguato a certe situazioni e chi, invece, crede che ognuno debba essere libero di apparire come vuole e che questo non dovrebbe avere alcuna conseguenza sui suoi diritti (e doveri).