Il suicidio del tonno: le incredibili immagini da un acquario – VIDEO

Da non credere quanto accaduto in un famoso acquario: un enorme esemplare di tonno si è letteralmente ucciso dopo che un visitatore lo ha fotografato. C’è un motivo e gli esperti mettono in guardia

Sono immagini impressionanti quelle di un video amatoriale diventato virale nelle ultime ore, che mostrano un enorme tonno ‘suicidarsi’ in un acquario. Ma non è accaduto per pura casualità: pochi istanti prima che accadesse, infatti, un visitatore gli ha fatto una foto ed ora i gli esperti hanno deciso di alzare la voce per chiedere che le regole da rispettare per chi si trova a visitare un acquario vengano rese ancora più rigide affinché casi tragici come questo possono essere la spiacevole conseguenza.

Tonno si uccide in un acquario
Tonno muore nell”acquario: il motivo è assurdo (Ck12.it)

La clip è stata pubblicata su Reddit è mostra il grosso pesce schiantarsi a tutta velocità contro il vetro della vasca nella quale si trovava, riaccendendo i dibattiti sull’opportunità o meno di consentire ai visitatori di scattare foto con il flash nei musei acquatici. Con richieste, da parte degli animalisti e non solo, di vietare immediatamente questo tipo di scatti, peraltro già vietati nei musei culturali, estendendo il divieto anche ai musei acquatici.

Tonno si ‘suicida’. Il terribile episodio davanti ai visitatori attoniti

Del resto nel filmato si vedono chiaramente alcune persone scattare foto con il flash al gruppo di pesci davanti a loro e, subito dopo, il tonno nuotare bruscamente verso il vetro colpendolo frontalmente per poi affondare sul fondo dell’acquario, senza vita. L’incidente ha lasciato gli ospiti scioccati e senza fiato dopo ciò a cui hanno assistito. L’inquietante episodio ha indosso un utente di Reddit ad intervenire per sostenere che l’uso della fotografia con il flash dovrebbe essere vietato perché, vi sono prove scientifiche in merito, potrebbe rendere i pesci agitati e aggressivi e, di fatto, far loro perdere il controllo inducendoli a comportarsi in maniera potenzialmente pericolosa. Le piscine e gli acquari infatti sono esempi di schermi acrilici, sono superfici altamente riflettenti che possono essere influenzate dalla fotografia con il flash. Una luce può rimbalzare sulla superficie acrilica e creare riflessi in questo tipo di ambienti che hanno la capacità di creare confusione ai pesci che si trovano all’interno.

Perché vietare l’uso del flash negli acquari

L’effetto che ciò potrebbe avere sui pesci è che possono diventare disorientati poiché, a causa del riflesso, potrebbero credere che l’acqua continui in quella direzione. Il flash può sviluppare aggressività in alcuni animali che potrebbero sentirsi minacciati dal flash.

Suicidio pesce, visitatori increduli
Vietare l’uso del flash negli acquari (Ck12.it)

A causa di questi numerosi impatti negativi della fotografia con il flash, i luoghi che ritraggono schermi acrilici come gli acquari ne hanno attivamente scoraggiato l’uso. Il suo mancato utilizzo, secondo gli esperti di fauna acquatica, non solo proteggerebbe i pesci, ma potrebbe anche garantire la protezione e la sicurezza dei visitatori, oltre che dei fotografi.

Articolo di Daniele Orlandi