Meteo 9 agosto, le previsioni di Aeronautica Militare e Protezione Civile

Meteo 9 agosto 2020: cielo sereno su tutta l’Italia

Meteo 9 agosto

Cielo sostanzialmente privo di nuvole su, tutta Italia, in questa domenica 9 agosto, secondo gli esperti del meteo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e dell’Aeronautica Militare. A maggior conferma dello stato di cose il bollettino della ProCiv, segnala cartina verde, ossia priva di qualunque tipo di allerta. Vediamo i dettagli

Il bollettino della Protezione Civile

Come detto la Protezione Civile nazionale certifica lo stato di tempo bello su tutta Italia con un tweet, comparso nel tardo pomeriggio di sabato 8 agosto, sul proprio account ufficiale. La mappa è completamente VERDE. Non ci sono allerta di sorta.

Le previsioni dell’Aeronautica militare

L’Aeronautica Militare, di contro, scende nel dettaglio dei vari territori della Penisola evidenziando, altresi, la situazione delle temperature, minime e massime, dei venti e dei mari. Ecco il dettaglio.

Nord – NuvolositĂ  sparsa sulla zona della Alpi e sulla zona delle prealpi. Sono previsti sporadici rovesci, ma il cielo sarĂ  in genere sereno.

Centro e Sardegna –  Leggera nuvolositĂ  sulle regioni che si affacciano sul Mar Tirreno. NuvolositĂ  che, nelle prime ore del pomeriggio, sarĂ  completamente riassorbita.

Sud e Sicilia – Deboli rovesci sulle regioni del versante tirrenico. SarĂ  invece bel tempo su tutto il resto del meridione d’Italia.

Temperature massime – Sono segnalate in  aumento nelle zone del Centro-Sud e della parte occidentale dell’Emilia-Romagna. Temperature stazionarie su tutto il resto dell’Italia.

Temperature minime – Anche le minime sono segnalate dell’Aeronautica Militare in aumento, in particolare nella zona Nord-Ovest della penisola, in Emilia-Romagna, nel sud della Regione Lombardia meridionale, nel Triveneto e in tutto il Centro-Sud.

Venti – Deboli variabili su tutto il territorio dell’Italia ad eccezione di venti deboli settentrionali al Centro-Sud. Si segnalano rinforzi sulle regioni che si affacciano sul Mar Ionio.

Mari- Da poco mossi a mossi si segnalano: il canale di Sardegna, il Mar Tirreno e il Mar Adriatico. Molto mossi lo stretto di Sicilia e il Mar Jonio. Quasi calmi o poco molti tutti gli altri mari che bagnano la penisola.