Gaia Bianchi su TikTok: “Se chiude la discoteca non vado a scuola” – VIDEO

0
297

Gaia Bianchi su TikTok: “Se chiude la discoteca non vado a scuola”

Bianchi TikTok Scuola Discoteca

 

La minaccia è di quelle che “fanno tremare le vene ai polsi”, “se chiude la discoteca non vado a scuola”, scrive su TikTok la giovanissima influencer Gaia Bianchi e si scatena il dibattito sui social.

Un messaggio poco social

Basta davvero poco, nell’Italia del 2020, per diventare protagonisti nell’opinione pubblica. Un tipico esempio è Gaia Bianchi, la.bianchis  il suo nickname sul popolare, soprattutto tra i giovanissimi, social network cinese. Un milione e centomila follower “guadagnati” tra balletti e playback di canzoni famose. Nulla di male, anzi alcune performance sono decisamente gradevoli e divertenti, finché ai messaggi leggeri non se ne lanciano di seri. Ed è esattamente quello che è accaduto domenica 16 agosto quando la giovane Gaia ha criticato, aspramente, l’ordinanza del Governo Conte con cui si chiudono le discoteche fino al 7 settembre. “Se chiudono – scrive la sedicenne – non vado più a scuola”.

Il TikTok di “spiegazione”

Quello di Gaia Bianchi è chiaramente un gioco, una provocazione adolescenziale, ma, avere un milione di follower, implica responsabilità e attenzione. Le reazioni social sono terribili tanto che, la Bianchi, in un successivo TikTok è costretta a chiarire che “Il problema sono quei quattro babbi che hanno lasciato le discoteche aperte fino a dopo Ferragosto”. Una retromarcia in piena regola. Di quelle tipiche degli adulti. La ragazza del resto già in aprile, sempre su TikTok, aveva fatto parlare di se quando aveva violato la quarantena per andare a salutare gli amici. Scelta improvvida o una precisa strategia per far parlare di se ? A giudicare dall’aumento smodato dei follower propendiamo per la seconda ipotesi.

@la.bianchisVolevo solo andare in discoteca babbi🤡♬ suono originale – pm77

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here