Britney Spears in Tribunale contro il Padre: i motivi e i dettagli – VIDEO

0
162

Britney Spears in Tribunale contro il Padre

Padre Britney Spears

Finisce in Tribunale la complessa storia del rapporto tra la star del pop, Britney Spears e il di lei padre Jamie Parnell. Vediamo i dettagli.

Il crollo psicologico

Tutto prende le mosse dal crollo psicologico, una vera e propria dissociazione cognitiva, della quale, tra il 2007 e il 2008,  fu vittima la star di McComb. Ai tempi la Spears era all’apice del successo, ma era finita in un vortice di negatività, tra la storia d’amore con il ballerino Kevin Federline e l’abuso di stupefacenti. A febbraio del 2008 la Spears fu sottoposta a Trattamento Sanitario Obbligatorio e il padre, Jamie, fu nominato suo tutore legale e curatore dei beni.

Il movimento #FreeBritney

Negli anni Britney ha avuto di nuovo delle difficoltà ma, tendenzialmente gestibili, tanto che nel tempo ha espresso più volte, sia in pubblico che in privato, l’esigenza di tornare nella pienezza dei propri diritti civili. La questione è diventata talmente grande da generare un vero e proprio movimento di opinione, il #FreeBritney al quale hanno aderito anche importanti influencer come Chiara Ferragni.

Il ruolo del Padre di Britney Spears

Ora, secondo quanto riferisce la BBC la Spears, oggi quasi quarantenne, ha chiesto ufficialmente alle Corte Superiore della California a Los Angeles di essere liberata dalla tutela familiare “Britney è fortemente contraria al ritorno di James come tutore della sua persona” si legge nel documento reso pubblico dalla struttura giudiziaria. Da segnalare, secondo quanto riporta Tgcom24, che Jamie Spears per esercitare il ruolo di tutore legale riceve uno stipendio di 130.000 dollari all’anno. Il Padre di Britney peraltro può condurre le trattative di affari in nome e per conto della figli nonché decidere di vendere o acquistare proprietà al suo posto fino a decidere quali persone è in grado di frequentare e quali no. Una vera e propria gabbia dalla quale la pop star vuole assolutamente uscire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here