Johann Petersen: la storia del postino ha conquistato il mondo

0
117

La storia del postino tedesco Johann Petersen ha conquistato il mondo: pendolare tra la terraferma e l’isola di Langeneß.

(screenshot video)

Johann Petersen fa il pendolare tra la terraferma e l’isola di Langeneß su carro o nave. È il successore del postino Fiede Nissen. Il suo carico: bollette e lettere d’amore. Deve lavorare sei giorni alla settimana come spedizioniere indipendente per consegnare la posta ai residenti di Halligen Oland, Langeness, Gröde e, in estate, Habel. Porta avanti questo lavoro dall’ottobre 2014 e la sua storia ha avuto un certo clamore anche in Italia: di lui si sono occupati il sito del quotidiano Repubblica, ma anche la trasmissione Passaggio a Nord Ovest, condotta da Piero Angela.

Leggi anche –> Passaggio a Nord Ovest: viaggio nelle Grotte di Lascaux, la Cappella Sistina della Preistoria

Il postino Johann Petersen: il suo lavoro è molto particolare

Il 53enne deve adattarsi alla natura ogni giorno, che gli piaccia o no. Se la marea nel mare di Wadden è bassa al mattino o se è molto tempestoso, prende il carro e percorre la diga lunga dieci chilometri su rotaie fino alla terraferma. Altrimenti usa la nave. A Langeneß tutti vivono un po’ fuori dal mondo: la connessione Internet è pressoché inesistente e gli abitanti non usano i cellulari. Il ruolo di Johann Petersen proprio per questo è davvero fondamentale.

È nato nell’Hallig Oland e conosce le forze naturali del Mare del Nord. “Da bambino, sono cresciuto sull’acqua”, dice. Padre di sei figli, racconta: “Essere un operatore postale è davvero divertente. Sono uno spedizioniere freelance, non porto solo promemoria, ma a volte anche lettere d’amore”. A questo lavoro ci è arrivato tardi, sostituendo lo storico postino Fiede Nissen, andato in pensione dopo oltre 37 anni. Ma la sua è davvero una vicenda incredibile. Nonostante tutte le difficoltà, svolge questo mestiere con passione e una volta tornato a cada si dedica ai suoi animali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here