Red Canzian: la lotta contro il tumore dell’ex Pooh

0
235

Il dramma personale di Red Canzian: la lotta contro il tumore dell’ex Pooh, nel 2018 scoprì un nodulo ai polmoni, ma la battaglia va avanti da 20 anni.

(screenshot video)

Una battaglia che ha portato avanti per anni, ma ora sembra che faccia parte del passato di Red Canzian, ex componente dei Pooh che dopo la fine del sodalizio con la band ha proseguito nella sua carriera da solista. Il musicista e cantante ha lottato contro il tumore, come ha spiegato nell’aprile 2018 con un post su Facebook: “Non ho voluto dirvelo prima per non preoccuparvi. Ma adesso che è tutto finito, ve lo racconto. Sono stato operato a un polmone per un nodulo figlio del melanoma del 2001 che mi era stato tolto e che purtroppo ogni tanto lancia qualche metastasi”.

Leggi anche –> Patty Pravo, un cantante rileva: “6 mesi d’amore con lei”

Il tumore di Red Canzian e l’augurio di Roby Facchinetti

“L’operazione è andata bene e la voce è tornata, sto per essere dimesso, torno a casa e sono pronto per la tournée, tutto questo grazie a un uomo eccezionale che ho trovato, il professor Ugo Pastorino, che ha fatto un lavoro straordinario: in tre giorni sono già in piedi, pronto a ripartire”, aveva detto Red Canzian, che ha postato all’epoca un video su Facebook per fare un resoconto di quanto gli è accaduto. Ricorda infatti: “Due settimane fa, attraverso una Tac di controllo, mi è stato diagnosticato un nodulo sospetto nel polmone sinistro… probabile metastasi di un melanoma tolto ancora nel 2001”.

Per Red Canzian iniziano giorni difficili, con il tour a rischio, ma alla fine tutto va per il meglio. Nella sua battaglia trova l’appoggio di un altro ex Pooh, Roby Facchinetti. Questi scrive un lungo post, dove tra l’altro afferma: “Sei un bellissimo esempio che dovremmo seguire tutti. Ci hai fatto comprendere quanto conti la prevenzione, quanto il coraggio di tenersi monitorati, rispondendo al volo a qualunque segnale inquietante, possa salvarci la vita. Sono veramente decisivi i controlli medici periodici e tu in fondo ce l’avevi già detto tenendo sotto stretto controllo i tuoi problemi al cuore, qualche anno fa, sino al malore improvviso che ti costrinse a un’altra operazione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here