Bimba morta in auto, arrestato il padre: “Non ha rotto il vetro per salvarla”

0
96

Dramma a Las Vegas, dove una bimba di appena un anno è morta in auto, arrestato il padre: “Non ha rotto il vetro per salvarla”.

La piccola morta in auto

Un papà di Las Vegas è stato arrestato dopo essersi rifiutato di rompere il finestrino della sua nuova auto per salvare la sua piccola morente. Lo riferisce il NY Post. Sidney Deal, 27 anni, ha fermato agenti di polizia per chiedere aiuto dopo aver lasciato la figlia di 1 anno Sayah Deal in un’auto bollente, con le chiavi all’interno. I poliziotti si sono offerti di rompere il finestrino, chiamare un carro attrezzi o chiamare un fabbro, ma Deal ha rifiutato. Ha chiesto di chiamare suo fratello.

Leggi anche –> Neonato morto in auto rovente, i genitori arrestati: “Siamo innocenti”

Padre arrestato: sua figlia è morta nell’auto rovente

Dopo diversi minuti, gli agenti hanno rotto il finestrino, ma ormai era inutile: la piccola era già morta per l’eccessivo calore. Le autorità ritengono che sia rimasta intrappolata in macchina per più di un’ora. Il fratello dell’uomo arrestato ha detto di aver ricevuto una sua chiamata dicendo di aver chiuso accidentalmente Sayah in macchina e che secondo lui aveva l’aria condizionata in funzione. Il fratello di Deal ha detto alla polizia di essere stato confuso dalla chiamata e si è subito diretto a casa sua.

Quando è arrivato, il fratello ha subito avvolto la camicia intorno alla mano e si è offerto di dare un pugno fuori dal finestrino. Ma Deal lo ha fermato e ha affermato che non aveva abbastanza soldi per riparare un finestrino rotto, quindi ha chiesto al fratello di andare dalla madre a chiedere se potesse chiamare il fabbro con la copertura assicurativa per l’auto. Il tempo intanto passava inesorabile per la piccola in quella trappola infernale. La ragazza di Deal ha anche detto alla polizia di aver chiamato la compagnia di assicurazioni per lui, ma lui le ha detto di riattaccare perché i costi erano alti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here