Google lancia le nuove App pensate per chi ha una disabilità

0
107

Il gigante della tecnologia lancia nuove app per aiutare le persone con disabilità: si tratta di Lookout e Action Blocks, disponibili negli smartphone con Android.

Il colosso di Mountain View mira a rendere le sue tecnologie sempre più inclusive e alla portata di tutti. Proprio per questo motivo, Google, durante l’appuntamento annuale sulle tecnologie di accessibilità, ha presentato alcune nuove app per Android, Lookout e Action Blocks, pensate appositamente per tutti gli utenti con disabilità. L’obiettivo principale è quello di rendergli la quotidianità più facile. Scopriamo di cosa si tratta.

Leggi anche -> Laurea economica in 6 mesi: Google lancia la sua università

Lookout e Action Blocks: ecco come semplificano la vita ai disabili

Lookout, disponibile nel Google Play Store, è un’app che promette di rivoluzionare la vita delle persone affette da particolari disabilità alla vista o completamente non vedenti. Il funzionamento dell’app è abbastanza semplice. Basta posizionare lo smartphone con la fotocamera posteriore rivolta davanti a sé. A questo punto, il servizio sfrutta le capacità dell’intelligenza artificiale sviluppata da Google per capire quali elementi si trovano intorno all’utente: gli oggetti, i cartelli o i punti d’interesse che possono essere utili vengono menzionati attraverso la sintetizzazione vocale, che comunica la posizione precisa rispetto a dove si trova il soggetto.

Su Google Play Store è disponibile anche Action Blocks, un’app che consente alle persone con disabilità cognitive o motorie di utilizzare liberamente l’assistente virtuale di Google. L’app introduce in Google Assistant alcuni pulsanti virtuali che consentono alle persona con disabilità di accedere a specifiche funzionalità, come ascoltare musica o guardare un film, senza utilizzare i comandi vocali.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here