Federica Panicucci, ritorno a Verissimo: “Mi manca moltissimo”

0
143

La conduttrice di Mattino 5 Federica Panicucci, ritorno a Verissimo per il suo nuovo libro, il ricordo che non si spegne: “Mi manca moltissimo”.

(screenshot video)

Torna a Verissimo per presentare il suo ultimo libro, dal titolo “Il coraggio di essere felice”, che uscirà il prossimo 20 ottobre, Federica Panicucci, star delle mattine di Canale 5, con la conduzione del contenitore Mattino 5. Un ritorno atteso anche dal pubblico quello nel salotto di Silvia Toffanin. Qui racconterà alcuni passaggi importanti della sua vita e questo libro del quale parla in maniera molto emozionata. “Quando devo parlare di me è sempre molto complicato, preferisco parlare degli altri”, le parole della conduttrice.

Leggi anche –> Can Yaman: “Sono single”, ma i fan vogliono la verità su Demet Ozdemir

Il dolore di Federica Panicucci per la morte del padre

Federica Panicucci, un paio di anni fa, scelse proprio Verissimo per fare una confessione sulla sua vita privata: “La vita mi ha messo di fronte da un lato ad alcune scelte, dall’altro ad una perdita importante dalla quale non mi sono ancora ripresa. È molto difficile. Non riesco ancora a parlarne. Faccio molta fatica perchè mio padre era un uomo straordinario. Mi manca moltissimo, ogni giorno. È passato un anno e mezzo, eppure quando succede qualcosa nella mia vita, bella o brutta, mi viene da alzare il telefono e chiamarlo. Non credo che supererò mai questa cosa”.

Una mancanza quella del padre che lei non ha mai nascosto e che così descrisse a Silvia Toffanin: “L’ho perso velocemente, in tre mesi. Io sapevo che sarebbe andato via, avevano dato un periodo un po’ più lungo, mi avevano detto 7-8 mesi. E invece la cosa è stata velocissima. In tre mesi non fai in tempo ad elaborare. Però quando sai che qualcuno che ami così profondamente sta per andarsene, è come se in questo dolore enorme ci fosse un regalo. Perchè tu hai modo di dirgli tutto, di non lasciare cose irrisolte, di non lasciare nulla di non detto. E quindi, prima di dirci ciao, ci siamo detti tutto. Ero lì, non l’ho mai lasciato fino al momento in cui lui è andato. L’ho potuto abbracciare, baciare, gli ho potuto dire quanto lo amavo. Questo mi consola molto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here