Vaccino per il Coronavirus, Pfizer è pronta: Autorizzazione entro dicembre

0
196

Vaccino per il Coronavirus, la Pfizer pronta a chiedere l’autorizzazione

Vaccino Coronavirus Pfizer

Arriva un’importante e positiva notizia sul versante della lotta alla diffusione della pandemia da coronavirus Covid-19, la multinazionale farmaceutica Pfizer è pronta a chiedere ufficialmente alla Usa Food and Drug Administration (Fda) l’autorizzazione  per registrare il vaccino. Vediamo i dettagli.

Il post su Facebook di Burioni

E’ di questa settimana la doccia gelata dello stop alla sperimentazione da parte di Johnson&Johnson, uno stop che faceva il paio con lo stesso blocco imposta ad AstraZeneca. Oggi, invece un raggio di sole. La notizia la diffonde in Italia, dal proprio account facebook, il virologo Roberto Burioni che a sua volta cita una nota ufficiale del Chief Executive Office della multinazionale, Albert Bourla. “Abbiamo una datascrive il virologo riferendosi al giorno in cui si prevede di inoltrare la richiesta – la terza settimana di novembre”

Abbiamo una data. Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer, in una lettera aperta, ha detto che se tutto andrà…

Gepostet von Medical Facts di Roberto Burioni am Freitag, 16. Oktober 2020

Vaccino per il Coronavirus, la nota della Pfizer

Ancora più chiara ed esplicita la lettera aperta, a firma Bourla, comparsa sul sito ufficiale della Pfizer. Gli studi sul vaccino spiega il CEO di Pfizer stanno “seguendo i tempi della scienza”. Scienziati indipendenti stanno verificando la validità del rimedio al coronavirus. Se tutto andrà per il meglio la Pfizer è pronta a “chiedere l’autorizzazione di emergenza negli Stati Uniti”.

—>>> Leggi anche Coronavirus, dalla Johnson&Johnson stop al vaccino: il volontario si è ammalato

Lo scetticismo di Viola

Molto scettica, di contro, sui tempi e sull’efficacia dell’annuncio di Pfizer la Dottoressa Antonella Viola, immunologa dell’università di Padova. La Viola è stata contattata dall’agenzia di stampa LaPresse ed è stata molto netta: “il vaccino sarà disponibile, se tutto va bene, in primavera”. La stessa Viola ha poi approfondito su Facebook le proprie perplessità, in particolare sull’efficacia del vaccino sui soggetti sintomatici, sull’efficacia per le persone anziane e non ultimo sul fatto che il vaccino stesso non sarà disponibile per i più giovani.

Vaccino in novembre?Attenzione, dipende da cosa si intende. Se che per fine novembre un vaccino possa, con procedure…

Gepostet von AntonellaViola am Samstag, 17. Oktober 2020

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here