Ballando con le stelle: Elisa Isoardi pronta a scendere in pista con le stampelle

0
708

Elisa Isoardi non rinuncerà neanche stasera alla sua esibizione e, nonostante il problema alla caviglia, scenderà in pista con le stampelle.

Elisa Isoardi e Raimondo Todaro sono una delle coppie più quotate per l’edizione 2020 di Ballando con le stelle, il dance show condotto come sempre da Milly Carlucci. Dopo essere scesa in pista da sola a causa dell’appendicite che aveva tenuto fermo per qualche tempo il ballerino professionista Todaro, la Isoardi si reinventa nuovamente per ovviare al suo problema con la caviglia e scenderà in pista con le stampelle.

Leggi anche -> Elisa Isoardi in clinica: la caviglia preoccupa ancora – FOTO

Ballando con le stelle: Elisa Isoardi con le stampelle

Scende di nuovo in pista una delle coppie più talentuose di questa edizione di Ballando con le stelle: Elisa Isoardi e Raimondo Todaro. Il problema alla caviglia della ballerina vip, però, continua: per evitare di perdere l’esibizione, la coppia in gara ha optato per una scelta alquanto ambiziosa: ballare con le stampelle.

A comunicarlo è stata la stessa ex fidanzata di Matteo Salvini che in questi giorni, nonostante il dolore, ha continuato a provare sorretta dal suo bel maestro. Durante un’intervista rilasciata a I Lunatici su Rai Radio2, la conduttrice ha dichiarato: “sono tenace, sto sempre in tensione, fa parte della mia genetica. A volte vorrei fare troppo, la caviglia è partita perché provavo dalla mattina alla sera e anche oltre. Ora si va avanti con maggiore maturità, non avevo contezza del mio fisico”.

La Isoardi ha poi continuato dicendo: “bisogna vivere, non lasciarsi vivere. Bisogna reagire a tutto. Con molta cautela, noi abbiamo descritto avvenimenti capitati per il ballo, certamente non sono queste le tragedie, bisogna guardare a quello che di più grave c’è in giro”.

Non è mancato, ovviamente, un commento riguardo al pettegolezzo che vorrebbe la Isoardi invaghita di Raimondo Todaro: “i pettegolezzi tra me e Todaro? Il gossip fa parte della vita, se si parla di affetto e fiducia ben venga. Meno male che esistono ancora queste cose davanti alle altre. Abbiamo fiducia l’uno nell’altro“.