Io ti Maledico e MalEdizioni: chi è Adam Romano, il fondatore napoletano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:28
0
71

Io ti Maledico e MalEdizioni sono due pagine molto note e diffuse suo social. Conosciamo il suo fondatore di Torre Annunziata

Maledizioni Adam Romano
Adam Davide Romano, foto profilo Facebook

Difficilmente un utente del web, soprattutto se giovane, non ha mai letto anche solo per poche volte o condiviso un post delle pagine Facebook Io ti Maledico e MalEdizioni. Il successo è vasto e sommando i like totali delle due pagine si arriva a circe 3 milioni e mezzo.

Pochi in forse sanno che dietro quelle geniali e divertenti pagine c’è un 35enne napoletano, di Torre Annunziata per la precisione. Adam Davide Romano è laureato in legge ed è un esperto di web marketing e media buying e da qualche anno si diverte (e soprattutto fa divertire) con le due pagine ironiche.

Ma qual è lo scopo delle pagine? Semplice: “trasformare l’odio in amore grazie al tuo sorriso!” come si legge nella sezioni dedicata alle informazioni con tanto di mascotte, il gufetto Tiè. Poi dal 2018 il progetto è diventato più grande.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Decreto Ristori Bis, il caso dei Sexy Shop che incassano il doppio dei Taxi

Io ti Maledico e MalEdizioni: le copertine dei libri che non esistono

Pubblicato da MalEdizioni su Giovedì 5 novembre 2020

Da due anni, infatti, Romano ha aperto anche la pagina MalEdizioni: finte e umoristiche copertine di libri dove si “raccontano” storie della vita di tutti i giorni, dal web al mondo reale, sfruttando nomi di noti personaggi storpiati per l’occasione. E così che il noto marchio di dato da cucina diventa “Star a casa“, con il volto del premier Conte al posto della donna che da anni accompagna la pubblicità.

Oppure copertine di libri dove personaggi famosi vengono bersagliati dalla satira e messi “in copertina” con domande e curiosità che suscitano sempre più divertimento e risate. Pagine quelle di Romano che hanno sempre più successo (anche se Io ti Maledico è stata venduta), frutto dell’ironia che solo chi è dotato di una certa intelligenza può fare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Daniela Rosati casta dal 2005: “Non mi pesa, era necessario”