Gp Europa dove vederlo. Espargaro in pole. Torna Rossi

0
380

Valentino di nuovo in gara dopo il Covid. Mir vuole riconfermarsi in vetta

Gp Europa dove vederlo

Gp Europa dove vederlo

Gp Europa dove vederlo – Terzultima gara di un anno motociclistico inedito. Senza Marc Marquez la battaglia è ancora aperta, con tantissimi piloti che possono ancora giocarsi il titolo e vicinissimi in classifica. Mir, Quartararo e Viñales in testa, ma a non troppi punti ci sono anche Morbidelli, Dovizioso e Rins. Giochi aperti dunque, ma il forlivese della Ducati partirà anche oggi da una posizione arretrata, la dodicesima, assottigliando le sue possibilità di rimonta. Al Gp d’Europa, quello che si corre a Valencia (Diretta su Sky e Dazn dalle 14:05, in differita su Tv8), dalla prima posizione scatterà la Ktm di Paul Espargaro, una moto quest’anno sempre più sorprendente dal punto di vista tecnico. Sempre in prima fila, accanto allo spagnolo, ci saranno il connazionale Rins su Suzuki e il giapponese Nakagami, che non si sente ancora del tutto escluso dalla corsa al titolo. Degli italiani, Morbidelli partirà nono mentre, ancora più dietro Dovizioso, in sesta fila in griglia si piazzeranno per il via Bagnaia, Rossi e Petrucci.

La classifica

Anche questo Gran Premio promette emozioni, perché la classifica è apertissima e ogni gara ha finora dimostrato di essere in grado di ribaltare la situazione. Dopo Valencia ne mancheranno due, il 15 novembre, sullo stesso circuito e nell’atto finale di Portimao, in Portogallo il 22 novembre. In 66 punti ci sono ben undici piloti, dal ternano Petrucci in su. In un motomondiale così aperto però le ultime gara saranno decisive. Già oggi potranno arrivare delle risposte importanti.

Casa Rossi

In un contesto sportivo generale falcidiato dal Covid, nella bolla della MotoGp è andata fin troppo bene, a parte per lo sfortunato super iridato Valentino Rossi. «Non ce la facevo più, niente di più bello che tornare in sella e correre», così il campione di Tavullia. Aveva temuto di non finire la stagione, ma da oggi e per le ultime gare ci sarà. Molto provato, ha detto che non si è trattata di una bella esperienza, ma è contento di essere tornato a competere. Il mondiale se lo giocheranno altri, ma in una classifica così incerta lo spettacolo sarà comunque garantito.

Potrebbe interessarti anche -> Lazio, i positivi al tampone ci sono davvero

Segui gli aggiornamenti della MotoGp su Twitter