Sinner, impresa a Sofia: strapazzato de Minaur, terzo set perfetto

0
543

Si è appena concluso a Sofia il match valido per i quarti di finale del torneo ATP: di fronte il talento azzurro Jannik Sinner e Alex de Minaur, numero 25 al mondo.

(Christof Koepsel/Getty Images)

C’era grande attesa in questi giorni per il rientro in campo della promessa del tennis italiano, l’altoatesino Jannik Sinner. 19 anni, il più giovane classificato tra i primi 100 della classifica mondiale ATP, oggi al numero 44 al mondo, l’azzurro aveva di fronte nei quarti del torneo ATP di Sofia il suo rivale Alex de Minaur, numero 25 al mondo. Era una vera e propria rivincita delle Next Generation ATP Finals.

Leggi anche: Gianluigi Quinzi, che fine ha fatto l’ex promessa del tennis azzurro

Com’è andata tra Jannik Sinner e il suo rivale Alex de Minaur

Un anno magico questo per Sinner, il più giovane classificato tra i primi 100 della classifica mondiale ATP, fermato ai quarti del Roland Garros solo da Rafa Nadal e che nelle prime fasi dell’ATP di Sofia ha dimostrato di aver ritrovato la sua condizione ottimale: ha eliminato al primo turno Márton Fucsovic e negli ottavi il lucky loser svizzero Marc-Andrea Huesler, entrambi in due set.

Di fronte aveva appunto un avversario agguerrito come Alex de Minaur, testa di serie numero tre in questo torneo. Primo set tiratissimo tra i due con l’australiano classe 1999 che lo riesce a vincere solo al tie-break. Molto tirato anche il secondo set: break decisivo al settimo game e l’azzurro va avanti chiudendo col punteggio di 6-4 e volando al terzo e decisivo set. Che Sinner inizia a razzo: break nel primo e terzo game e vola sul 3-0. Conserva poi il game e va sopra 4-0 che significa a quel punto solo sapersi gestire. Concede così il quinto game e si prende il 5-1 sulla sua battuta. De Minaur va in bambola anche nel settimo game: tre i match point per l’azzurro che non ne sciupa nemmeno uno e vince il set per 6-1.

Leggi anche: Martina Trevisan, la tennista italiana e l’impresa al Roland Garros