Ereditiera del birrificio Guinness morta in casa a 19 anni

0
873

La giovane ereditiera del birrificio Guinness, Honor Uloth, morta in casa a 19 anni: trovata priva di sensi sul fondo della piscina.

(Instagram)

Honor Uloth, erede del birrificio Guinness, è morto all’età di 19 anni in un incidente nella villa di famiglia nel Sussex, in Inghilterra. È stata trovata priva di sensi sul fondo della piscina della casa durante un barbecue. Stando a quanto si è appreso, la morte della giovane ereditiera è avvenuta a fine luglio, ma solo ora si è diffusa la notizia, attraverso i media e la stampa britannica.

Leggi anche: Dramma in casa: Federica Tropiano morta dopo una settimana d’agonia

La drammatica morte di Honor Uloth avvolta nel mistero

“Abbiamo perso una figlia e una sorella che hanno portato una luce e una gioia inestimabili alle nostre vite”, ha detto la famiglia in una dichiarazione subito dopo la diffusione della notizia a mezzo stampa. Honor Miranda Uloth, la maggiore di tre figli di Rupert Uloth e Lady Louisa Jane Guinness, aveva solo 19 anni. È stata trovata nella piscina da suo fratello di 15 anni, Rufus, e aveva una spalla rotta e lesioni cerebrali. A quanto pare la giovane alla festa non aveva bevuto alcolici e il decesso è avvenuto sei giorni dopo il ricovero in ospedale.

Cosa abbia causato la ferita e la morte della giovane donna è ancora un mistero, dal momento che nessuna delle persone che erano alla festa ha visto cosa è successo in quel momento, né come sia finita sdraiata sul fondo della piscina. Da quanto si apprende, l’ipotesi più probabile è quella della tragica fatalità: la giovane potrebbe addirittura essersi tuffata in piscina, non rendendosi conto che questa fosse vuota. Guinness è uno dei marchi di birra più noti e amati al mondo.