Covid, Anna Foglietta: “Mia figlia Nora si è ammalata a soli 7 anni. Periodo terribile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:18
0
126

L’attrice Anna Foglietta racconta il dramma di sua figlia Nora che ha contratto il Covid a soli 7 anni.

(Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

La madrina dell’ultima edizione del Festival del Cinema di Venezia, racconta in un’intervista esclusiva sulle pagine di Repubblica l’esperienza della sua secondogenita Nora, che ha contratto il virus a soli 7 anni.

Leggi anche -> Covid, Gerry Scotti in lacrime: “Ero con 24 persone intubate. I negazionisti? Lasciamoli un’ora dove sono stato io”

La figlia di Anna Foglietta ha contratto il Covid

L’attrice e madrina all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, racconta a Repubblica di essere appena uscita da una quarantena in famiglia. Sua figlia Nora, infatti ha contratto il virus a soli 7 anni. Un periodo che la Foglietta definisce terribile e di cui sente “tutto il peso e la stanchezza di quel che stiamo vivendo”.

La secondogenita di Anna Foglietta e del marito Paolo Sopranzetti, con cui è convolata a nozze nel 2010, fortunatamente ha contratto la malattia senza sintomi e senza subire ricadute. Ma l’attrice afferma anche che rispetto alla prima ondata di marzo, la seconda è ancora più pesante da sopportare: “Alla clausura di marzo avevo reagito bene ora con tutti questi mesi sulle spalle molto meno”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anna Foglietta (@foglietta.anna)

“Babbo Natale potrà venire quest’anno?”

Madre di 3 figli, Lorenzo, Nora e Giulio, Anna Foglietta dichiara che la situazione è ancora più insopportabile per i bambini: “Vedere i bambini con la mascherina, la paranoia costante lavarsi le mani, non poter socializzare, uscire, progettare, sta diventando insopportabile”. Soprattutto, la Foglietta teme che i più piccoli possano rimanere veramente segnati da tutto questo periodo.

Tanto che, l’attrice e suo marito si sono trovati anche a dover rispondere ad alcune domande dei bambini dettate dalla pressione e l’incertezza del momento: “Il piccolo ha detto ‘ma Babbo Natale potrà venire? Se hanno chiuso la Toscana perché non dovrebbero chiudere la Lapponia?'”.

Domande assolutamente lecite per un piccolo che vive solo di sogni. “Ho spiegato che Babbo Natale vola sopra il Covid – spiega l’attrice -. Io volevo già fare l’albero, mio marito mi ha detto ‘fermati’. Volevo creare l’atmosfera, i bimbi se lo meritano. Hanno già fatto tre tamponi, sanno cos’è un tampone molecolare rapido, un test quantitativo. Se ci pensiamo è assurdo” conclude la Foglietta.

Leggi anche – > Orietta Berti, il dramma del marito Osvaldo: “Si sente perso…”