La vita è bella, chi è e cosa fa oggi il piccolo Giosuè

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:50
0
193

La vita è bella, uno dei film più belli e apprezzati del  1992cinema mondiale ha reso celebre il bambino che ha interpretato il figlio di Benigni

La vita è bella
Screen

Buongiorno principessa“. “Mille punti, un carro armato vero“. Sono queste le frasi tra le più celebri del capolavoro premio Oscar di Roberto Benigni La vita è bella. Il piccolo Giosuè piacque molto al pubblico per la bravura e gli occhi intelligenti. Aveva solo cinque anni allora e oggi, pur se aveva provato a cambiare strada, lavora ancora nel mondo dello spettacolo.

Si chiama Giorgio Cantarini e oggi ha ventotto anni. Nato ad Orvieto nel 1992, nel film che lo rese celebre vinse il Young Artist Award per il ruolo nei panni del figlio di Benigni. Com’è noto la pellicola racconta in modo diverso la tragedia della Shoah ebraica e non mancano i momenti di allegria e risate, nonostante il tema.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ballando con le stelle, delusione per Mussolini: finisce in lacrime – VIDEO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giorgio Cantarini (@giorgiocantarini)

Giorgio Cantarini oggi vive e lavora negli Stati Uniti. Al Corriere della Sera raccontò che voleva intraprendere la carriera di calciatore ma poi su consiglio dello stesso Benigni e della moglie Nicoletta Braschi (sua mamma nel film) ha provato la strada del cinema e così nel 2014 si è diplomato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

Qualche anno dopo La vita è bella ebbe un ruolo in un altro grande capolavoro della storia del cinema, Il Gladiatore, anche in questo caso interpretando il ruolo del figlio del protagonista Russell Crowe, il gladiatore Massimo Decimo Meridio.

Negli States ha girato La regina dei salotti, uno dei suoi cortometraggi. Nel 2014, anno del diploma al Centro sperimentazione, ha partecipato al documentario Protagonisti per sempre di Mimmo Verdesca, vincitore l’anno successivo al Giffoni Film festival come miglior documentario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gloria Guida, bellezza senza tempo: “Io non rinnego niente”