Morto a 14 anni: ha assunto droghe a una festa privata

0
637

Il dramma della famiglia di un ragazzo morto a 14 anni: ha assunto droghe a una festa privata, la madre non si dà pace.

Alex Buchan

Una mamma ha raccontato il dolore della sua famiglia dopo che suo figlio di 14 anni ha preso una pasticca di ecstasy a una festa ed è morto. Alex Buchan – questo il nome del ragazzo – aveva livelli rivelatisi fatali di MDMA nel suo sistema quando è stato trovato a Holbeach, Lincolnshire, a casa del 21enne del quale era ospite. Accanto al suo corpo c’era una pasticca con il logo del teschio del personaggio dei fumetti Marvel The Punisher, secondo quanto riporta la stampa locale.

Leggi anche –> Droghe e alcol: morto Samuele Ventrella, grave il padre

Assume droghe, morto a 14 anni: la madre racconta il suo dramma

Il proprietario dell’abitazione e un suo amico, un pusher di 19 anni, sono stati incarcerati e condannati per un totale di quasi sette anni dopo la morte dell’allievo dell’Accademia Holbeach dell’Università. Ma la mamma di Alex, Lisa, ha detto che la frase “non basta” e ha chiesto: “Che tipo di persona prende di mira un ragazzo di 14 anni che non conosce i rischi?”. In ogni caso, non è stato possibile accertare la correlazione diretta tra la morte del ragazzo e chi ha venduto la sostanza, per cui la pena è stata tutto sommato lieve.

Ha evidenziato la mamma di Alex Buchan commentando la condanna: “Mio figlio, che aveva un cuore d’oro, non tornerà mai più. La gente non capisce la devastazione che la droga causa alle famiglie”. Quindi ha aggiunto: “La sentenza non è sufficiente. Non sarà mai abbastanza. Questo rimarrà su di me per il resto della mia vita”. Sam King, che ha ospitato la festa per adolescenti, è stato incarcerato per tre anni. Alastair Turner, che vendeva droga ai frequentatori di feste, è stato condannato a tre anni e sette mesi.