Az-Napoli, dove vederla. Vincere per qualificarsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:38
0
186

Gattuso è vicino al rinnovo fino al 2023 e stasera vuole i sedicesimi

Az-Napoli, dove vederla

Az-Napoli, dove vederla


Az-Napoli, dove vederla
L’Az Alkmaar aveva vinto per 1-0 con un blitz al San Paolo (presto stadio Maradona). Questa volta il Napoli di Gennaro Gattuso è intenzionato a ottenere come minimo lo stesso risultato a suo favore, fondamentale per la qualificazione ai sedicesimi di finale di Europa League e provare vincere il girone. Il tecnico degli azzurri è vicino anche al rinnovo del contratto senza clausole per allenare la squadra fino al 2023, concesso addirittura da un difficile negoziatore come Aurelio De Laurentiis. Non sono pochi i meriti di un allenatore che anche nei momenti di difficoltà ha saputo illuminare con il suo carisma una squadra che rischiava di piacersi troppo e di perdere la “cazzimma” che caratterizza la lingua napoletana stessa. Insigne e compagni dovranno mantenere la concentrazione, anche dopo giorni emotivamente molto intensi come quelli della scomparsa di Diego Armando Maradona. Nella conferenza stampa della vigilia non sono mancate altre domande a Gattuso sul leggendario 10. «Purtroppo non ho avuto l’opportunità di sfidarlo in campo, avendo esordito solo nel 1995, ma Maradona ha cambiato per sempre la storia del calcio e ha portato trofei italiani e internazionali a Napoli, quando il calcio che contava era unicamente una sfida tra Torino e Milano. Se chiedete a un napoletano chi sia più famoso tra San Gennaro e Maradona, vi risponderà il secondo». Nel frattempo però è tempo di giocare e gli azzurri sanno che battere una squadra olandese organizzata come l’Az non è affatto impresa scontata. All’andata il Napoli è stato sopreso, nonostante gli olandesi avessero una rosa decimata dal Covid-19.

Così in campo

Per l’occasione, nonostante il doppio impegno e il periodo molto inteso di calendario tra campionato e coppa, Gattuso opterà per i migliori calciatori che ha a disposizione. Mertens come falso nove, Zielinski dietro l’unica punta, Politano a destra e Insigne a sinistra. Fabian Ruiz e Bakayoko formeranno la mediana del 4-2-3-1. Maksimovic sarà la spalla di Koulibaly dal primo minuto. L’Az risponderà con un 4-3-3 votato all’attacco, secondo la migliore tradizione olandese. Un match nel quale gli azzurri non potranno concedersi passaggi a vuoto ma che è perfettamente alla portata delle loro potenzialità.

Classifica

Gli azzurri battendo questa sera l’Az Alkmaar saranno sicuri della qualificazione, mentre se la Real Sociedad conquisterà i tre punti ai danni del Rijeka, sarà necessario lo scontro diretto nel sesto e ultimo turno della fase a gironi per conoscere la prima del gruppo F. Fondamentale per evitare brutte sorprese ai sedicesimi e incroci pericolosi negli scontri diretti, con tante squadre scese dalla Champions League se si arriverà solo secondi. Un obiettivo non impossibile se la squadra sarà capace di trovare la determinazione giusta, proprio quello per cui si batte di più un ex agonista come Gattuso. «Non sempre bastano le doti tecniche, occorre impegnarsi e lottare in campo per la vittoria». Nel suo potenziale questo Napoli ha entrambe le cose.

 

Potrebbe interessarti anche -> Juventus-Dynamo Kiev 3-0: ucraini travolti

Segui l’Europa League su Twitter