Juventus-Dynamo Kiev 3-0, ucraini travolti: Tabellino e Highlights

0
848

Chiesa, Ronaldo e Morata in gol. I bianconeri prima soffrono, poi chiudono la  partita nella ripresa

 

Juventus-Dynamo Kiev: Tabellino e Highlights

Juventus-Dynamo Kiev 3-0, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Juventus-Dynamo Kiev: Tabellino e Highlights – La partita di questa sera non serve alla Juventus ai fini della qualificazione, ma è molto importante come prova di maturità. I bianconeri di Andrea Pirlo finora non hanno incantato durante la stagione, anche se l’accesso sicuro agli ottavi, almeno in Champions League, è arrivato con due giornate di anticipo. Bruciano solo la sconfitta con il Barcellona e il modesto pareggio contro il Ferencvaros nell’ultima uscita europea. Con i catalani, se arriveranno i tre punti contro la Dynamo Kiev, Ronaldo e compagni si giocheranno il primo posto nel girone con i catalani nel sesto e ultimo incontro della fase a gironi. Per i bianconeri è quindi importante convincere contro un avversario alla portata quanto la vittoria stessa. Per farlo il tecnico ed ex centrocampista ha scelto CR7 e Morata in attacco, alle loro spalle Ramsey, in mediana McKennie e Bentancur. Arbitra il direttore di gara Stéphanie Frappart, prima donna a farlo nella Champions League maschile.

La partita

La Juventus sin dai primi minuti è molto propositiva, cercando il gol con Ronaldo e Chiesa. Un paio di tiri ma senza superare la difesa ucraina o trovando lo specchio della porta. Su un calcio d’angolo anche McKennie, primo statunitense a giocare con il club torinese, sfiora il vantaggio, ma la retroguardia della Dynamo Kiev riesce a difendere il pareggio. Qualche ripartenza della squadra di Lucescu, che costa anche la prima ammonizione della partita a Bentancur, ma gli ospiti non riescono ad arrivare al tiro. Il match si sblocca a metà del primo tempo, quando al 22′ Chiesa attacca il primo palo colpendo di testa e facendo fruttare il cross di Alex Sandro dalla sinistra. La conclusione tuttavia era centrale, per questo le responsabilità di Bushchan sono ancora più evidenti. Sembra una partita in discesa per i bianconeri, una traversa di Ronaldo, ma il raddoppio non arriva, con gli ucraini che spaventano la difesa dei padroni di casa con un paio di tiri di Rodrigues. Nel primo l’errore in copertura è di De Ligt, nel secondo la conclusione dalla distanza si spegne fra le braccia del portiere polacco. Un intervento facile per un giocatore come lui. Buona la ricerca dello sviluppo offensivo della squadra di Pirlo, ma in difesa tende ancora a concedere troppo, anche contro avversari non irresistibili.

La ripresa

Come era finito il primo tempo ricomincia il secondo. La Juventus fa fatica a tenere il pallone, così la Dinamo prende coraggio e inizia a spingere. Su un corner subito un altro intervento decisivo di Szczesny difende l’1-0, ma i bianconeri stanno decisamente rischiando troppo. Forse nel momento di maggiore difficoltà della Juventus è, ancora una volta, Cristiano Ronaldo a sciogliere tutti i nodi e a mettere in sicurezza la sua squadra. Assist di Morata e il portoghese questa volta non sbaglia. Un 2-0 che fa respirare Pirlo e che mette in sicurezza i padroni di casa.

Partita chiusa

In un match in discesa anche Morata riesce a trovare il gol e l’assist è di Chiesa, un giocatore che finalmente è riuscito a illuminarsi anche in Champions League. Nel frattempo, da entrambe le parti una serie di cambi. Nella Juve trovano ora spazio anche Kulusevski e Arthur, per far rifiatare lo stesso ex viola e Bentancur, che tra l’altro era già ammonito. Qualche minuto anche per Dragusin al posto di Demiral, giovane che proviene dall’Under23 bianconera. La squadra di Pirlo riesce così a convincere nel secondo tempo, con gli avversari demoralizzati dal risultato, ma per il tecnico bianconero c’è ancora qualcosa da registrare nella fase difensiva, perché nella partita di ritorno contro il Barcellona al Camp Nou non sarà così facile.

 

Potrebbe interessarti anche -> Chi è Stephanie Frappart, prima donna ad arbitrare la Champions League

Segui la Champions League su Twitter

Juventus-Dynamo Kiev: Tabellino ed Highlights

Reti: Chiesa 22′, Ronaldo 57′, Morata 66′

Juventus (3-4-1-2): Szczesny, Demiral (Dragusin 69′), Bonucci (Danilo 62′), De Ligt, Alex Sandro, McKennie, Bentancur (Arthur 76′), Chiesa (Kulusevski 76′), Ramsey (Bernardeschi 62′), Ronaldo, Morata.
Allenatore: Andrea Pirlo

Dynamo Kiev (4-2-3-1): Bushchan, Mykolenko (Karavaev 84′), Popov, Zabarnyi, Kedziora, Sydorchuk, Shepelev (Harmash 73′), Rodrigues (De Pena 72′), Shaparenko, Tsygankov (Lednev 91′), Verbic (Supryaga 72′).
Allenatore: Mircea Lucescu

Arbitro: Stéphanie Frappart
Ammoniti: Bentancur, Zabarnyi, Shaparenko
Espulsi:

Highlights QUI