Roma-YoungBoys 3-1, giallorossi primi nel girone: Tabellino e Highlights

0
554

Vittoria in rimonta per i ragazzi di Fonseca. In gol anche Dzeko

Roma-YoungBoys: Tabellino e Highlights

Roma-YoungBoys 3-1, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Roma-YoungBoys: Tabellino e Highlights – La squadra di Paulo Fonseca è già qualificata, così le assenze e i giocatori che devono recuperare dagli infortuni peseranno meno nella partita di questa sera, ma l’obiettivo della Roma contro lo YoungBoys sarà quello di riprendersi velocemente dalla rotonda sconfitta con il Napoli al San Paolo. Non esiste metodo migliore che farlo con una vittoria. Non a caso la primissima azione è proprio dei giallorossi, con cinque spagnoli e tre brasiliani in campo dal primo minuto contro gli svizzeri, con Calafiori che tira da una buona posizione, ma non trova la porta di Von Ballmoos. Il primo tempo è abbastanza avaro di occasioni da rete. Ci prova lo YoungBoys, ma le conclusioni degli attaccanti sono sempre lontane dalla porta di Pau Lopez, che non è costretto neanche a intervenire, come nell’occasione del tiro di Ngamaleu. Si deve arrivare al 34′ per la prima vera e propria occasione della squadra ospite. Sorpresa la difesa giallorossa dall’accelerazione di Nsame, Ibanez e Juan Jesus rientrano in ritardo e da solo Cristante non riesce a contenere l’attaccante avversario. Lopez in uscita non riesce a intercettare il pallone, che va tranquillamente in gol. Un risultato e uno svantaggio beffardi, perché la Roma si era comunque proposta in avanti fino a questo momento più di quanto non avessero fatto gli svizzeri.

Reazione

La Roma deve reagire, ma gli uomini di Fonseca sembrano abbastanza nervosi, frettolosi nel gioco e poco precisi. Un atteggiamento che tende a provocare molti errori evitabili e che non rendono fluido il gioco dei giallorossi. La prima occasione utile per pareggiare è una triangolazione tra Calafiori e Mayoral, ma il giovane romanista non riesce poi a trovare il tempo giusto per concludere a rete. Una conclusione debole si spegne tra le mani di Von Ballmoos. Non passa un minuti che i padroni di casa trovano però il pareggio. Conclusione fortissima di Pedro respinta ancora una volta dal portiere degli svizzeri, trova Mayoral in un’ottima posizione in area, quella sulla quale doveva vegliare. Così nell’area piccola l’attaccante spagnolo ribatte facilmente in rete. Un’ottima rete proprio prima di rientrare negli spogliatoi per l’intervallo.

La ripresa

Fonseca decide per il secondo tempo di inserire subito forze fresche in campo con le sostituzioni di Pedro e Ibanez. Entrano così Mkhitaryan, il talento armeno quest’anno in stato di grazia, e Spinazzola, giocatore duttile per dare sia sostanza, sia spinta già dalle retrovie. Nell’arco di una decina di minuti i giallorossi riescono infatti a riproporsi in avanti per completare la rimonta e dopo tanti sforzi è proprio i giovane Calafiori a firmare la marcatura. Fonseca, forte del vantaggio dei suoi, decide allora di completare il turnover utilizzando tutte le sostituzioni a disposizione. In campo, tra gli altri, anche Edin Dzeko, il centravanti bosniaco che dopo aver avuto il Covid-19 deve ancora trovare la sua condizione fisica migliore. Da questo momento in poi la partita dei giallorossi sarà in discesa, perché all’81’ proprio il bomber della Roma tornerà al gol, marcando il 3-1 che chiude i conti, mentre all’82’ Camara sarà espulso per un intervento scorretto. Al novantesimo i ragazzi di Fonseca possono così ritenersi soddisfatti per una buona prestazione e un risultato convincente che valgono il primo posto del girone, evitando così spiacevoli incroci ai sorteggi dei sedicesimi di finale.

 

Potrebbe interessarti anche -> Juventus-Dynamo Kiev 3-0: ucraini travolti

Segui l’Europa League su Twitter

Roma-YoungBoys: Tabellino ed Highlights

Reti: Nsame 34′, Mayoral 44′, Calafiori 59′

Roma (3-4-2-1): Lopez, Juan Jesus, Cristante (Fazio 65′), Ibanez (Spinazzola 46′), Calafiori, Diawara, Villar (Pellegrini 60′), Peres, Pedro (Mkhitaryan 46′), Perez, Mayoral (Dzeko 60′).
Allenatore: Paulo Fonseca

YoungBoys (4-3-3): Von Ballmoos, Lefort, Zesiger, Camara, Hefti, Garcia (Elia 68′), Aebischer (Gaudino 68′), Rieder, Ngamaleu (Mambimbi 76′), Nsame (Siebatcheu 76′), Fassnacht.
Allenatore: Gerardo Seoane

Arbitro: Fran Jovic
Ammoniti: Calafiori, Elia, Mkhitaryan
Espulsi: Camara

Highlights QUI