Eredità di Maradona, escluse ex moglie e figlie: a quanto ammonta

0
873

Alcuni anni fa Maradona avrebbe rivisto il suo testamento estromettendo dall’eredità Claudia Villafane e le figlie Dalma e Giannina.

maradona eredità
Laurence Griffiths/Getty Images

La battaglia per l’eredità del Pibe de Oro è iniziata con un giallo. Tra i discendenti diretti sono in tanti a contendersi il patrimonio dell’ex fuoriclasse. Ma secondo alcune clamorose indiscrezioni dei media argentini, Diego Armando Maradona avrebbe negato il beneficio della sua eredità sia all’ex moglie Claudia Villafane che alle figlie Dalma e Giannina, escludendole tutte e tre nel 2016 dal testamento. Il motivo sarebbe legato a una causa di circa 6 milioni ancora oggi in sospeso.

Ti potrebbe interessare anche -> Stadio Maradona, ora è ufficiale: Comune dà ok. È il terzo cambio di nome

La battaglia legale tra Maradona e la sua ex moglie

Claudia Villafane e Diego Maradona divorziarono nel 2013 dopo oltre vent’anni di matrimonio. Due anni dopo, il Pibe de Oro si accorse di un buco di circa sei milioni di dollari e della scomparsa di ben 458 cimeli, tra trofei, magliette e altri oggetti, collezionati nel corso della sua carriera calcistica. Secondo l’ex campione argentino, la responsabile del fatto fu proprio la sua ex moglie, che era all’epoca anche la sua tutrice legale.

Da quel momento tra i due iniziò una vera e propria guerra in tribunale, caratterizzata da due sentenze dall’esito opposto e per questo ancora oggi in sospeso in attesa dell’ultima istanza. Per via della causa in corso, Maradona avrebbe escluso dall’asse ereditario la sua ex moglie e le sue due figlie più grandi. Secondo il quotidiano “El Clarin”, le tre donne avrebbero promesso battaglia.

Ti potrebbe interessare anche -> Maradona, l’indiscrezione sulla casa: “Non era adatta a ospitare un malato”

A quanto ammonta l’eredità di Maradona

Non è ancora noto quanto possa esattamente valere il patrimonio dell’ex fuoriclasse argentino. Come riportato nei giorni scorsi dal Corriere della Sera, l’eredità di Maradona sarebbe solo in minima parte composta dal denaro. Il giornalista Luis Ventura, particolarmente informato sulla vicenda, ha rivelato che il Pibe de Oro sarebbe morto povero: “Non aveva quasi più nulla in banca”, ha detto durante il programma televisivo “Fantino a la tarde”.

Ti potrebbe interessare anche -> Maradona Junior parla della morte di papà Diego: “Decisivo il Covid”

Nel conto non ci sarebbero infatti più di 100mila dollari e i debiti accumulati negli anni ammonterebbero a diversi milioni. Il giornalista argentino ha spiegato che il patrimonio sarebbe stato sperperato dalle persone più vicine a Maradona: “Bastava chiedere e lui dava”. L’eredità a cui aspirano i discendenti diretti avrebbe quindi poco a che fare con il “cash”. Secondo i media argentini il vero tesoro dell’asse ereditario risiederebbe in gioielli, terreni, immobili, auto e contratti d’immagine ancora in essere, per un totale di circa 75 milioni di euro.