Maradona Junior parla della morte di Papà Diego: “Decisivo il Covid”

0
858

Ad una settimana dalla morte di Diego Armando Maradona il figlio, Diego Junior, ha raccontato in esclusiva a Serie A News le sue emozioni e la lotta contro il Covid

Diego Maradona Junior Covid

Diego Maradona Junior, il figlio del Pibe de Oro nato dalla relazione avuta a Napoli a cavallo tra il 1985 e il 1986 con Cristiana Sinagra non si da pace: “Ci videochiamammo dopo la sua operazione alla testa – spiega a Serie A NewsEra sorridente, scherzò con me, mi prese anche in giro”. Poi la situazione è precipitata fino al tragico esito del 25 novembre.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Diego Armando Maradona, la famiglia italiana: “Non andrai mai via”

Il Maledetto Covid

“Ero ancora in ospedale quando ho saputo” rivela Diego Maradona Junior che, ricordiamo, ad inizio novembre è stato contagiato dal coronavirus Covid-19 ed ha avuto una polmonite bilaterale. Nonostante Diego Junior sia un atleta ha rischiato molto. Il figlio di Diego Armando Maradona ha giocato nel massimo campionato italiano di Beach Soccer con Napoli, Roma, Catania e Lazio; è stato nazionale di specialità, ha giocato nelle giovanili di Napoli e Genoa ed ha una lunga carriera nel calcio campano fatta di quasi 200 presenze e quasi 50 reti. Eppure i suoi polmoni sono andati in grande sofferenza, fino al necessario ricovero.

Diego Maradona Junior l’estremo saluto impedito dal Covid

E proprio il Covid ha impedito a Diego Maradona Junior di dare l’estremo saluto al Papà: “Dopo la morte chiesi di essere dimessospiega Diego –  per volare in Argentina, ormai ero negativizzato”. Ma i dottori hanno caldamente sconsigliato di viaggiare: “se mi fossi messo su un aereospiega Maradona a Serie A Newsavrei rischiato danni molto gravi ai polmoni”. E alla fine la scelta più giusta è stata quella di rimanere a Napoli con Nunzia e i piccoli Diego Matias e India Nicole.

Diego Maradona Junior e la testimonianza per chi nega il Covid

L’intervista di Serie A News a Diego Maradona Junior tocca, inevitabilmente, il tema del momento, il coronavirus Covid-19 e il calciatore propone un una testimonianza valida per tutti coloro che ancora sono scettici sui rischi che si corrono. “Ho passato dieci giorni infernali a casa, poi il ricovero al Cotugno”. Diego ha rischiato di morire per il Covid: “Sono arrivato in condizioni serissime e mi hanno salvato la vita. Li ringrazierò sempre”. “Ho visto tante persone moriresottolinea l’erede del Pibe de OroUn’esperienza che non auguro a nessuno”.

Il pensiero per Diego Armando Maradona

L’ultimo pensiero è ovviamente per il trapasso di Diego senior: “Appena potrò – spiega Maradona – omaggerò papà in silenzio, insieme e alla mia famiglia. Siamo stati uniti come devono esserlo un padre e un figlio. Nel cuore mi resterà questo”.

—>>> Ti potrebbe interessare anche L’intervista ESCLUSIVA DI SERIEANEWS a Diego Maradona Junior