Sampdoria-Milan 1-2, rossoneri inarrestabili: Tabellino e Highlights

0
1183

Kessie su rigore, poi Castillejo. Accorcia Ekdal ma non basta per fermare il diavolo

Sampdoria-Milan: Tabellino e Highlights

Sampdoria Milan Tabellino Highlights

Sampdoria-Milan 1-2, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Sampdoria-Milan Tabellino e Highlights – Maglietta speciale per la Samp per i 120 anni dell’Andrea Doria. Partita particolare anche per il fronteggiare la capolista del campionato, il Milan di Pioli che da quando il campionato è ricominciato la scorsa stagione dopo la pausa a causa della pandemia ha vinto sedici volte e pareggiato cinque, senza neanche una sconfitta in campionato. La Sampdoria vuole provare a rompere questo incantesimo che favorisce i rossoneri, ma nel primo tempo subisce troppo e risulta eccessivamente permissiva. Il Milan cerca il vantaggio ma non si presenta la giusta occasione per l’1-0. Al 20′ Bereszynski si fa male e Ranieri è già costretto al primo cambio. Dentro Colley. Il diavolo è determinato a conquistare tre punti che hanno il valore di una mini fuga che possa rispondere a Inter e Juventus vittoriose negli anticipi, ma l’opportunità migliore si presenta solo alla fine della prima frazione di gioco, quando un tocco di mano in area di Jankto convince l’arbitro Calvarese ad assegnare il rigore alla capolista. Kessie, uno dei rossoneri più in forma in questo inizio di stagione, non sbaglia e porta in vantaggio gli ospiti. A Marassi i doriani sono costretti però a fare di più e di meglio se vogliono pareggiare, sopratutto cercando di essere più propositivi in avanti.

La ripresa

Per la seconda parte di partita Ranieri sceglie di fare subito due sostituzioni. Dentro Ekdal e Damsgaard, mentre Pioli vuole giocarsi la carta Hauge, il ragazzo norvegese che ha fatto bene sopratutto nell’ultima partita di Europa League contro il Celtic. Subito occasione per il Milan nel secondo tempo per provare a raddoppiare, ma il morbido tiro d’esterno di Tonali sbatte sul palo e Audero in tuffo si ritrova il pallone fra le mani. Con il passare dei minuti però i rossoneri sono costretti ad arretrare, perché la Samp trova coraggio e inizia a premere. Donnarumma costretto a più di un intervento, ma Romagnoli e Gabbia, pur con qualche affanno, tengono la linea. Rebic trova uno spiraglio in contropiede per poter far male ai padroni di casa, ma il subentrato Colley salva tutto con un intervento da ultimo uomo. A metà della seconda frazione di gioco subentra Castillejo e dopo neanche un minuto da quando è entrato trova il gol del 2-0, grazie anche a un ottimo assist di Rebic dal fondo. Sembrava che il Milan stesse rallentando i tempi di gioco, invece in un attimo trova l’accelerazione giusta per colpire ancora la difesa doriana. Tutto questo forse nel miglior momento per la Sampdoria, al 77′, per la gioia di Paolo Maldini in tribuna. La capolista sfiora anche il terzo gol con una conclusione ravvicinata di Rebic che al volo colpisce il pallone verso il fondo, senza trovare la porta. Qualche minuto dopo, quando la partita sembra ormai chiusa, è la Sampdoria ad accorciare le distanze con Ekdal all’82’, entrato dopo l’intervallo, grazie a una deviazione che Donnarumma si ritrova dentro la porta senza riuscire a respingere prima che oltrepassasse la linea. Calvarese non ha dubbi e supportato dal sensore di linea conferma il gol.

Un’altra vittoria

Da questo momento il Milan sarà costretto a soffrire, con la Sampdoria che proverà fino alla fine di conquistare il pareggio. Diversi tentativi, ma i rossoneri riescono sempre a ripartire in contropiede, altrimenti a controllare il pallone con un discreto controllo per far scorrere i minuti preziosissimi. La Samp non riesce a trovare un altro gol, neanche con il brivido finale di un altro colpo di testa dello svedese Ekdal, così il Milan porta a casa il diciassettesimo successo e un vantaggio di cinque punti sui cugini interisti secondi.

 

Potrebbe interessarti anche -> Juventus-Torino 2-1: i bianconeri vincono in rimonta

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Sampdoria-Milan: Tabellino e Highlights

Reti: Kessie 45′, Castillejo 77′, Ekdal 82′

Sampdoria (3-5-2): Audero, Augello (Leris 82′), Tonelli, Ferrari, Bereszynski (Colley 20′), Jankto (Damsgaard 46′), Silva (Ekdal 46′), Thorsby, Candreva, Quagliarella, Gabbiadini (La Gumina 57′).
Allenatore: Claudio Ranieri

Milan (3-5-2): Donnarumma, Hernandez, Romagnoli, Gabbia, Calabria, Kessie, Tonali, Diaz (Hauge 46′), Calhanoglu (Krunic 90′), Saelemaekers (Castillejo 76′), Rebic.
Allenatore:
Stefano Pioli

Arbitro: Gianpaolo Calvarese
Ammoniti: Kessie, Silva, Jankto
Espulsi:

Highlights QUI