Inter-Shakhtar, dove vederla. Nerazzurri obbligati a vincere

0
346

Servono tre punti, ma per l’accesso agli ottavi Real Madrid e Borussia non devono pareggiare

Inter-Shakhtar, dove vederla

Inter-Shakhtar, dove vederla


Inter-Shakhtar, dove vederla –
Ancora una volta l’Inter di Antonio Conte è sull’orlo del precipizio, in una serata che deciderà tra il paradiso, l’accesso agli ottavi di Champions League, il purgatorio, l’Europa League la cui vittoria era stata sfiorata lo scorso anno contro il Siviglia in finale, l’inferno, la completa uscita dall’Europa del calcio. In tre punti ci sono tutte le squadre del gruppo B, quello dove la qualificazione è incerta per tutte le rivali. C’è l’ombra di un biscotto tra Real Madrid e Borussia Moenchengladbach, ma sia Zinedine Zidane, tecnico dei blancos, sia lo stesso Conte, hanno dribblato i sospetti definendoli “mere chiacchiere da bar”. Una cosa è certa, i nerazzurri sono obbligati a vincere questa sera a San Siro (diretta tv dalle 21 su Sky Sport 1 e Sky Sport 252). La partita decisiva sarà diretta dallo sloveno Slavko Vincic.

Totem e opportunità

I novanta minuti nerazzurri potrebbero avere due chiavi di lettura. Una sulle speranze riposte in Romelu Lukaku, il bomber che quest’anno ha fatto sempre la differenza nei momenti delicati della stagione, con gol, accelerazioni e per tutto il beneficio che ne trae il 3-5-2 di Conte. Dall’altra parte il, forse, ultimo treno per Christian Eriksen, prima che possa essere data per certa la sua partenza a gennaio. Vidal muscolarmente ko e Barella con una caviglia gonfia che non sembra recuperare, sembrano poter favorire una maglia da titolare per il danese che finora dl tecnico è stato utilizzato in brevissimi sprazzi di partita, l’ultimo clamoroso nel solo recupero nella partita di campionato contro il Bologna.

Così in campo

Brozovic e Gagliardini andranno a comporre il resto del centrocampo, mentre sulle fasce saranno probabilmente in campo dal primo minuto Young e Hakimi, con quest’ultimo protagonista di una doppietta decisiva contro il Bologna nell’ultima partita di Serie A giocata al Meazza. Nella retroguardia in campo il terzetto titolare Skriniar-De Vrij-Bastoni. Conte spera in uno squillo anche da parte di Lautaro, che spesso in questo inizio di stagione ha faticato più del previsto, rispetto alle bellissime prestazioni dello scorso anno. Luis Castro, per la sua squadra ucraino-brasiliana, propone un 4-2-3-1 votato all’attacco, nella speranza di strappare la qualificazione in extremis. Una partita che quindi mantiene aperto ogni pronostico ma, indipendentemente dall’esito della sfida tra spagnoli e tedeschi, l’Inter non potrà sbagliare e, alla peggio, uscire a testa alta. Conte lo ha detto: «Una settimana fa eravamo già spacciati, ora abbiamo uno spiraglio, dobbiamo crederci.

 

Potrebbe interessarti anche -> Barcellona-Juventus 0-3: catalani travolti

Segui la Champions League su Twitterù