Napoli-Real Sociedad, dove vederla. Un punto per Gattuso

0
349

Un anno di panchina azzurra per l’ex centrocampista. «Il contratto è affare mio»

Napoli-Real Sociedad, dove vederla

Napoli-Real Sociedad, dove vederla


Napoli-Real Sociedad, dove vederla –
Ultimo atto. Al Napoli di Gennaro Gattuso basterà un pareggio per accedere ai sedicesimi di Europa League, possibilmente vincendo il gruppo F. Con una vittoria il primato sarà garantito e il tecnico dei partenopei già sa che la sua squadra non giocherà per conquistare un punto. La Real Sociedad non era riuscita a evitare lo 0-1 in casa contro i campani, ma è costretta a vincere questa sera al Maradona (debutto anche del San Paolo con il nuovo nome) per evitare un possibile sorpasso dell’AZ Alkmaar (diretta tv dalle 18:55 su Sky Sport Uno e Sky Sport 252). Arbitrerà l’israeliano Grinfeld.

Sempre Ringhio

Come quando giocava a centrocampo, Rino Gattuso non utilizza mezze misure per rispondere ai giornalisti sul contratto. «Fatevi i fatti vostri, ora si pensa alla partita e a qualificarci». L’allenatore sa che il gruppo del Napoli era tra i più difficili, ma per il suo primo anno in azzurro spera che la squadra possa rientrare tra le 32 squadre che disputeranno la fase finale di Europa League, comprese le terze che scenderanno dai gironi di Champions. I mezzi ci sono e i partenopei hanno il potenziale per andare avanti, anche oltre i sedicesimi della seconda competizione europea. Subentrato a Carlo Ancelotti, di fatto suo maestro nel mondo del calcio, Gattuso ha in realtà rivelato che per il suo gioco si è sempre ispirato a Maurizio Sarri, allenatore da sempre stimato dallo stesso presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Non a caso dopo un periodo burrascoso per i partenopei e lo spogliatoio spaccato della squadra, il numero uno azzurro ha voluto affidarsi proprio all’ex mediano. Rino vuole incoraggiare i suoi con l’onere e l’onore di vincere nel ricordo di Maradona, una responsabilizzazione per una squadra che può e deve ambire a grandi risultati, in Italia e in Europa. «Chiaro che la Champions League sia il giardino ideale per il Napoli, ma in questa competizione tenteremo di arrivare fino in fondo».           

Così in campo

Gli spagnoli saranno orfani del veterano David Silva, mentre Alguacil tenterà di fare il colpo in trasferta affidandosi a un offensivo 4-2-3-1, con Isak unica punta supportata da Januzaj, Portu e Barrenetxea. Gattuso risponde con Mertens ancora una volta falso nove, in attesa del rientro definitivo di Osimhen. Insigne e Politano per fare la differenza sulla trequarti, ai lati di Zielinski, perché il Napoli giocherà con lo stesso modulo degli avversari. Maksimovic in coppia con Koulibaly in difesa, mentre in mediana restano inamovibili Bakayoko e Fabian Ruiz. Basta un pareggio, ma Rino ha già ribadito che dai suoi vuole sempre il massimo. Vincere questa sera per concentrarsi per un po’ solo sul campionato e sull’inseguimento al Milan in Serie A.

Potrebbe interessarti anche -> Inter-Shakhtar 0-0: nerazzurri fuori dall’Europa

Segui l’Europa League su Twitter