Sparta Praga-Milan, dove vederla. L’ora di Colombo e Maldini

0
316

Rossoneri già qualificati. Pioli fa turnover, ma non parla di seconde linee

Sparta Praga-Milan, dove vederla

Sparta Praga-Milan, dove vederla


Sparta Praga-Milan, dove vederla –
Il suo Milan è già qualificato, ma Stefano Pioli non vuole cali di concentrazione, perché sa che i suoi 27 uomini sono tutti potenzialmente dei titolari. Il tecnico rossonero non ha parlato infatti di seconde linee e non vuole che sia usato questo termine nella sua rosa. Lo ha ribadito anche nella conferenza stampa della vigilia del sesto e ultimo match della prima fase dell’Europa League, per quanto il diavolo provenga dalle qualificazioni. Non è un caso infatti che, in attesa del rientro di Ibrahimovic, questa sera a Praga dal primo minuto giocherà non solo Tonali, sempre più uomo squadra, accumulando fiducia e minuti in campo, ma anche Lorenzo Colombo, come centravanti, e Daniel Maldini, come trequartista. Il nipote di Cesare e il figlio di Paolo potrà così muoversi nella posizione di campo che predilige, un banco di prova per rompere il ghiaccio in un palcoscenico europeo importante. Con loro parecchie altre novità nella formazione che intende schierare Pioli contro lo Sparta. I giovani saranno infatti leader all’improvviso, ora che Donnarumma, Romagnoli e Calhanoglu non sono statti neanche convocati, mentre Ibra, Kjaer e Bennacer sono ancora indisponibili. A Praga quindi spazio anche a  Krunic, Duarte, Tatarusanu (per rifarsi dalla negativa prestazione in Serie A contro la Roma) e Conti (diretta tv dalle 21 su Sky Sport Uno e Sky Sport 252). Arbitrerà il tedesco Siebert una partita che di fatto non deciderà granché in termini di qualificazione, oltre al primato nel girone.

Così in campo

La formazione titolare del Milan sarà quindi diversa per nove undicesimi rispetto alla trasferta di Genova contro la Sampdoria, ma ancora una volta avranno modo di fare la differenza Hauge e Castillejo. Il norvegese ha già mostrato di essere in condizione, già nel 4-2 contro il Celtic, trovando anche il gol. Il secondo si è già riconfermato positivamente nelle partite di Europa League. Dal canto suo Kotal, allenatore dello Sparta Praga, sceglierà probabilmente il 3-5-2, sperando di far giocare i suoi soprattutto per l’onore. Per fermare i giovani diavoli Julis e Moberg Karlsson guideranno l’attacco, pur con tante assenze nella propria rosa, con indisponibili Polidar, Sacek, Stetina, Hlozek, Kozak. Hancko, Pavelka, Plechaty andranno a costituire il terzetto difensivo che proverà a fermare la coppia verde Colombo-Maldini.

Classifica

I rossoneri sono già qualificati per i sedicesimi di Europa League, ma con una vittoria potranno fare anche il tentativo di vincere nel gruppo H, dove è primo in classifica il Lille per un solo punto. I francesi non dovranno però vincere contro gli scozzesi del Celtic, fermi a un solo punto e già eliminati, come lo Sparta Praga d’altronde. Arrivare primi significherebbe evitare nel sorteggio le squadre che scendono dalla Champions League, ma Pioli sa che questo Milan non deve temere nessun rivale negli scontri diretti della seconda fase della seconda competizione europea.

Potrebbe interessarti anche -> Inter-Shakhtar 0-0: nerazzurri fuori dall’Europa

Segui l’Europa League su Twitter