Mauro Romano scomparso nel 1977: “Vivo, è un manager di successo”

0
1249

L’inchiesta sul rapimento di Mauro Romano, scomparso nel 1977 all’età di sei anni: secondo i familiari sarebbe vivo ed è un manager di successo.

(screenshot video)

Che fine ha fatto il piccolo Mauro Romano: di lui si perdono le tracce a Racale, nel Sud Salento, addirittura 43 anni fa, nel 1977. Il bambino aveva sei anni e oggi probabilmente se fosse vivo ne avrebbe quasi 50. Diverse le ipotesi fatte in questi anni sulla sua scomparsa, ma mai si è arrivati alla verità. Sotto accusa è finito un anziano del paese, un ex barbiere che il bambino chiamava “lo zio”.

Ti potrebbe interessare anche -> Scomparsa di Mauro Romano: indagato un ex barbiere per sequestro di persona

Che fine ha fatto Mauro Romano? Davvero l’uomo è vivo?

Il giorno della scomparsa l’uomo si sarebbe allontanato col bambino a bordo di un Apecar, approfittando dell’assenza dei genitori. Poi avrebbe portato Mauro in un casolare distante qualche chilometro, in attesa di due uomini che avrebbero prelevato il bambino. A raccontare questi eventi e supportare questa tesi, ci sarebbero testimonianze importanti. Ma nel corso di questi oltre 40 anni di misteri, i genitori non si sono mai arresi nella ricerca della verità. Tante le ipotesi fatte e tanti in questa vicenda hanno detto la loro.

Anche il parroco del paese, pur mantenendo il segreto della confessione, ha rivelato agli investigatori alcuni dettagli su questo giallo. L’ipotesi che sembra prevalere è quella della pedofilia: l’uomo oggi indagato avrebbe “venduto” Mauro Romano ai suoi aguzzini. Ma c’è anche una tesi che non fa perdere le speranze ai genitori. Una tesi spesso accantonata dagli inquirenti, ma che per i familiari avrebbe un valore e darebbe loro fiducia di poter riabbracciare l’uomo. Stando infatti a quello che suggeriscono alcune inchieste indipendenti, il bambino scomparso sarebbe ancora vivo.

La testimonianza di Toni Romano

Su un giornale di gossip, i genitori avrebbero riconosciuto Mauro Romano nello sguardo di un manager di successo. Un episodio risalente a qualche anno fa, ma oggi il fratello Toni rilancia. L’uomo ha spiegato in un’intervista al Nuovo Quotidiano di Puglia: “So dove si trova, come si chiama e come è adesso. Più volte l’ho contattato. Mi ha invitato a raggiungerlo, dovevamo vederci ma non si è presentato”.