Coronavirus, Emilio Fede ricoverato: paura per il giornalista

Emilio Fede, decano dei giornalisti italiani e figura che negli anni è stato al centro di diverse controversie, è ricoverato per Coronavirus.

(screenshot video)

Paura per Emilio Fede: il decano dei giornalisti italiani avrebbe contratto il Coronavirus. Adesso si trova nel Covid residence di Ponticelli. Si tratta della struttura dell’Asl partenopea che assiste i pazienti positivi al virus asintomatici o con lievi sintomi. Dunque, il giornalista non sarebbe grave, sebbene preoccupino l’età avanzata e possibili patologie pregresse. Nelle scorse ore, l’ex direttore del Tg4 era all’hotel Santa Lucia di Napoli, in regime di arresti domiciliari.

Leggi anche: Coronavirus Puglia: quali sono i 20 Comuni in zona arancione

Come sta Emilio Fede, positivo al Coronavirus

Proprio qui, nella giornata di domenica, sarebbe stato sottoposto al tampone. Sarebbe quindi risultato positivo. Messo in isolamento domiciliare, il ricovero si è reso necessario per permettere la chiusura dell’albergo. Questo infatti non ha registrato prenotazioni per il periodo natalizio. Per tale ragione, la direzione ha preferito provvedere alla chiusura. Così, il noto giornalista è stato trasferito al Covid residence, che è adiacente all’Ospedale del Mare.

Emilio Fede, che è alla soglia dei 90 anni, a giugno scorso, era stato arrestato per evasione dai domiciliari. Sua moglie, Diana De Feo, si era sfogata su Repubblica, spiegando di trovare assurdo il trattamento riservato all’anziano marito. “L’Italia è diventato un paese davvero strano” – aveva evidenziato – “Un paese dove non c’è altro da fare se non andare a caccia di noi, di un 89enne. E così i carabinieri devono perdere il tempo con queste sciocchezze mentre i criminali al 41bis escono dalle prigioni”.