Roma-Torino, dove vederla. Belotti contro Dzeko

0
258

I granata per il rilancio, i giallorossi per raggiungere le grandi

Roma-Torino, dove vederla

Roma-Torino, dove vederla

Roma-Torino, dove vederla – Esigenze diverse, stessa voglia di vincere, questa sera allo Stadio Olimpico Roma e Torino si sfideranno nel posticipo del papà di tutti i turni infrasettimanali. Ieri Milan e Juventus hanno pareggiato, l’Inter l’ha spuntata contro il Napoli, nel derby dei fratelli Inzaghi la Lazio non è andata oltre l’1-1 al Vigorito contro l’agguerrito Benevento. L’occasione è preziosa per i padroni di casa, ma il Toro ha un disperato bisogno di vincere, ritrovandosi fra le secche di una zona retrocessione impensabile a settembre e con Marco Giampaolo a rischio panchina. Rosario Abisso arbitrerà quindi un incontro che non può finire in pareggio per nessuna delle due sfidanti (diretta tv dalle 20:45 su Sky Sport canale 202 e canale 251). La Roma si affiderà al bosniaco Edin Dzeko, i granata punteranno sul gallo Belotti, ancora una volta preziosissimo e decisivo anche in una stagione finora molto negativa per la squadra di Urbano Cairo. Il presidente ha voluto i suoi tutti in ritiro per tentare di rilanciarsi già prima della pausa natalizia e la trasferta dell’Olimpico, per quanto sulla carta difficile, propone la posta in palio più allettante, non tanto per i tre punti, quanto per il valore degli avversari.

Qui Roma

Paulo Fonseca, per quanto visto finora nel turno infrasettimanale, sa perfettamente che vincere sarebbe un ottimo modo per tornare in classifica tra le grandi e tornare a inseguire almeno il sogno qualificazione in Champions League. I giallorossi hanno già dimostrato quest’anno di essere un ottimo gruppo e con la qualificazione alla seconda fase dell’Europa League già ottenuta dovranno concentrarsi solo sulla Serie A. Questa sera il tecnico portoghese opterà per un 3-4-3 che vede Mkhitaryan e Pedro a supporto dell’unica punta Dzeko, un tridente d’eccezione che sarà accompagnato sulle fasce da Spinazzola a sinistra e Bruno Peres a destra. A centrocampo probabile dal primo minuto la coppia Veretout-Pellegrini, con il secondo in ballottaggio con Villar. Cristante è squalificato, quindi spazio a Smalling al centro della difesa, con l’inglese che dovrebbe essere ormai recuperato. A completare il terzetto difensivo davanti a Pau Lopez Ibanez e Mancini.

Qui Torino

Nel tentativo di sorprendere i giallorossi, proprio come avvenne lo scorso anno, il Torino si affiderà al capitano granata, con Lukic alle spalle del gallo nel 3-5-1-1. Fuori in cinque rispetto all’ultima sfida in campionato. Favorito Milinkovic-Savic in porta al posto di un non al meglio Sirigu, mentre Lyanco, Bremer e Rodriguez difenderanno i suoi pali. Ansaldi e la rivelazione Singo sulle fasce. L’aspetto più sorprendente riguarda la rosa del Toro, che per i valori sulla carta meriterebbe tutt’altra classifica (al momento solo 6 punti, con il Torino ultimo e appaiato solo con il Crotone). Giampaolo, molto criticato dopo la sconfitta con l’Udinese, ha le ultime chance da giocarsi prima di rischiare il posto, dopo tanti sforzi che non sono riusciti a trovare la quadratura del cerchio per una squadra che aveva, e avrebbe, tutt’altre ambizioni in questa stagione. «Basta scorciatoie, voglio fatti», ha detto lo stesso tecnico granata, «Dobbiamo lottare tutti insieme per il bene della squadra, del nostro collettivo rispetto agli interessi personali. Stop agli alibi, ora conta solo l’orgoglio». Basterà contro la Roma? Sicuramente servirà una reazione, qualcosa che quest’anno finora da parte dei granata non si è visto. Fonseca conosce però la voglia di riscatto degli avversari e per questo non si fida.

 

Potrebbe interessarti anche -> Inter-Napoli 1-0: decide Lukaku

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter