Brunori Sas e la musica al tempo del Covid: “L’aggregazione è l’unica via”

0
550

Ospite del festival di Vanity Fair, Brunori Sas ha detto la sua sulla crisi causata dalla pandemia nel mondo dello spettacolo.

brunori sas
(Facebook)

L’avvento del coronavirus ha messo in ginocchio il tessuto economico e sociale del Paese, danneggiando tutti i comparti ad essi legati. Il mondo dello spettacolo è tra i settori che più stanno soffrendo la crisi: lo stop alle attività dovuto al contenimento dei contagi ha tolto il lavoro a migliaia di persone.

Brunori Sas, intervenuto nel corso del festival “Vanity Fair Stories”, ha parlato del momento complicato che sta attraversando il comparto musicale italiano, evidenziando l’importanza dei concerti dal vivo: “L’aggregazione è l’unica dimensione alla quale dobbiamo tendere, appena sarà possibile e nelle modalità adeguate a garantire la sicurezza”.

Il cantautore calabrese ha spiegato che, dato il periodo storico, la volontà di esibirsi “in modalità digital” non manca, ma che non può essere la soluzione adeguata per il futuro. “Quando un cantante dice certe cose parla a nome di tutte le persone che lavorano nel settore”, ha detto Brunori Sas.

In merito all’importanza della musica per la società, il cantautore ha specificato che non si tratta solo di belle parole: “È una medicina per l’anima. Il Covid non ha tolto agli esseri umani la voglia di condividere insieme determinati momenti”.

Ti potrebbe interessare anche -> Sanremo 2021, in corsa Fedez e Maneskin: tutti i concorrenti e le canzoni

La carriera musicale di Brunori Sas

Brunori Sas, pseudonimo di Dario Brunori, è nato a Cosenza nel 1977. Il suo esordio discografico è datato 2003, quando firma alcuni brani per il collettivo Minuta. Due anni dopo fonda la pop band Blume pubblicando un album che raggiunge un discreto successo nel mondo indie. Nel 2009 intraprende la carriera cantautorale, esordendo con l’album “Vol.1”, a cui fa poi seguire “Vol.2 – Poveri Cristi” nel 2011 e “Vol.3 – Il Cammino di Santiago in taxi” nel 2013.

Ti potrebbe interessare anche -> Chiara Bersani, la danzatrice disabile: “La fragilità riguarda tutti”

Nel 2017 sbarca a teatro con “Brunori Srl – Una società a responsabilità limitata” e in televisione con “Una società a responsabilità limitata”. Nello stesso anno fa uscire l’album “A casa tutto bene” e inizia a girare l’Italia in tour. Nel 2019 approda al Festival di Sanremo per la serata dedicata ai duetti, dividendo il palco dell’Ariston con gli Zen Circus. All’inizio del 2020 è uscito il suo ultimo album, “Cip!”, che era stato anticipato dal singolo “Al di là dell’amore”.