Sassuolo-Milan 1-2, emiliani battuti: Tabellino e Highlights

0
1109

Leao subito in gol, raddoppia Saelemaekers e accorcia nel finale Berardi

Sassuolo-Milan: Tabellino e Highlights

Sassuolo-Milan 1-2, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Sassuolo-Milan: Tabellino e Highlights – Le squadre non fanno in tempo a scendere in campo che la capolista della Serie A è già in vantaggio. Il Milan trova subito il gol grazie al lancio di Calhanoglu, con il centrocampista turco che alla prima azione utile trova Leao in buonissima posizione. Il giovane portoghese non sbaglia e trova la marcatura personale in una partita molto importante per lui, dal momento che per infortuni sono fuori sia Ibrahimovic, per una lesione al polpaccio, sia Rebic, per una contusione al piede rimediata in allenamento. Il Sassuolo di Roberto De Zerbi si ritrova invece subito in svantaggio, costretto quindi a pareggiare sin dal primo minuto. Le squadre al Mapei Stadium giocano in modo speculare, entrambe con il 4-2-3-1, ma i neroverdi sono costretti a rimediare una partenza shock. Ai rossoneri viene poi annullato anche un gol dello stesso Calhanoglu, annullato con l’intervento del var per fuorigioco, ma il Diavolo riesce comunque a raddoppiare al 26′ grazie alla rete di Saelemaekers, rifacendosi dopo l’offside precedente, che aveva rimesso momentaneamente la partita sullo 0-1. Qualche occasione con Traore, uno dei giocatori più pericolosi tra gli uomini di De Zerbi, ma i suoi tiri non bastano per impensierire un portiere esperto come Donnarumma.

La ripresa

Per la ripresa De Zerbi deve dare la scossa ai suoi, perciò il tecnico neroverde sceglie di inserire subito dopo l’intervallo il bomber Francesco Caputo al posto di Defrel I risultati e l’andamento del Sassuolo sono cambiati da quando manca il numero 9 dei padroni di casa, ma contro il Milan servirà una prestazione diversa anche da parte di tutti i compagni di squadra che erano già in campo nel primo tempo. Il Milan, anche per fare un po’ di turnover a centrocampo, fa uscire invece Tonali, con il talento ex Brescia lascia il posto a Krunic. Fino al 58′ il Milan rimane però facilmente in controllo della partita, così De Zerbi decide di inserire anche Boga, un calciatore che nell’uno contro uno, almeno sulla carta, può mettere in difficoltà perfino la difesa della capolista. L’ammonizione di Kessie costerà però al centrocampista la squalifica, perché era diffidato. Un’ammonizione che gli costerà la partita con la Lazio prima della pausa. Non una buona notizia per Pioli e per uno dei suoi beniamini. Il Milan spinge però più di quanto il Sassuolo non riesca a trovare ritmo e azioni nel tentativo di accorciare le distanze con i rossoneri. In particolare sono Hauge ed Hernandez sulla fascia sinistra a proporsi maggiormente, procurandosi anche calci di punizione utili battuti da Calhanoglu, ma che poi non si concretizzano con una terza rete. Il Diavolo nella seconda parte del primo tempo però rischia ben di più, con tante occasioni che non vengono sfruttate dal Sassuolo. La capolista rischia, senza dare la sensazione di aver definitivamente chiuso la partita, ma più per scarsa lucidità dei neroverdi che per lucidità della propria difesa, riesce a tenere fino all’88’, quando Berardi riesce a segnare grazie a una punizione guadagnata da Boga che è costata l’ammonizione a Romagnoli. Errore di Hauge in barriera per il quale un impotente Donnarumma si arrabbia moltissimo. La vittoria è comunque un ottimo risultato per ricacciare indietro tutte le rivali, visto che, pur soffrendo, anche l’Inter ha vinto in casa contro lo Spezia. Il Sassuolo poteva comunque rappresentare un’insidia ben più pericolosa per i rossoneri, secondo quanto visto nella prima parte di stagione fino a questo momento.

   

Potrebbe interessarti anche -> Parma-Juventus 0-4: espugnato il Tardini

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Sassuolo-Milan: Tabellino e Highlights

Reti: Leao 1′, Saelemaekers 26′, Berardi 89′

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli, Rogerio (Kyriakopoulos 46′), Ferrari, Marlon, Toljan (Muldur 61′), Lopez, Bourabia, Traore, Djuricic (Boga 57′), Berardi, Defrel (Caputo 46′).
Allenatore: Roberto De Zerbi

Milan (4-2-3-1): Donnarumma, Hernandez, Romagnoli, Kalulu, Calabria, Tonali (Krunic 46′), Kessie, Diaz (Hauge 57′), Calhanoglu (Maldini 86′), Saelemaekers, Leao.
Allenatore: Stefano Pioli

Arbitro: Maurizio Mariani
Ammoniti: Kessie, Berardi, Calabria, Romagnoli
Espulsi:

Highlights QUI