Corrado Tedeschi, il dramma nella sua vita: “Bisogna parlarne”

0
1336

L’esperienza e la battaglia contro un tumore al colon di Corrado Tedeschi, il dramma nella sua vita: “Bisogna parlarne”, ha affermato.

(screenshot video)

Il presentatore televisivo Corrado Tedeschi, volto noto soprattutto a cavallo tra anni Ottanta e Novanta, ha visto la sua carriera conoscere un brusco stop a causa della malattia. Infatti, il conduttore de ‘Il Gioco delle Coppie’ ha dovuto lottare contro un tumore al colon, scoperto nel corso di un tour.

Leggi anche: Camilla Ghini: “Grazie a Forum mi è tornata la voglia”

La scelta di parlare pubblicamente della malattia, secondo il conduttore e attore teatrale, è stata molto importante. “Ho parlato della mia malattia, due signore mi hanno detto che, dopo aver ascoltato la mia storia, si sono sottoposte alla colonscopia e hanno scoperto di avere a loro volta il tumore”, ha detto a ‘Vieni da me’ qualche tempo fa.

Leggi anche: Sofia Odescalchi: l’assistente di Forum “ultima principessa” in Italia

Il racconto di Corrado Tedeschi sul dramma della sua vita

“Il male del secolo, un male che fa il 50% delle vittime, io sono finito nel 50% giusto per fortuna ma ha segnato la mia vita”, ha spiegato Corrado Tedeschi, che praticamente oltre dieci anni fa ha avuto a che fare con la malattia. E appunto spiega che è necessario parlarne, fare informazione, affinché venga fatta prevenzione. “Con la malattia rimetti le cose nella giusta classifica” – ricorda – “Quando finisci il percorso dici che non ti arrabbierai più per le sciocchezze, ma non è così nel senso che ti arrabbi, ma con maggiore consapevolezza e oggi amore ancora di più le persone che già amavo perché mi tengono attaccato alla vita”.

Ha quindi proseguito nella sua testimonianza il noto conduttore e attore teatrale: “Un’esperienza terribile ma l’unica cosa che non mi sono mai detto è stata ‘perché a me?’. Quello non l’ho mai detto perché si ammalano i bambini. Quindi ho ringraziato Dio, ho avuto una vita bellissima, due figli meravigliosi, l’amore delle donne. Ho avuto tutto quello che potevo avere. Mi dissi ‘se proprio tocca a me, va bene così’. E’ da lì ho cominciato questo mio percorso, questa mia battaglia”.