Uccide la madre durante il pranzo di Natale, poi danza accanto al cadavere insieme alla sorellina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:50
0
174

Orrore negli Usa: dopo aver ucciso la madre, un 23enne ha preso per mano la sorella di 14 anni per ballare attorno al cadavere.

(Web)

Un tranquillo pranzo di Natale in famiglia è finito in tragedia: è accaduto a Springville, nello Utah. Un ragazzo di 23 anni, Mario Lopez, dopo aver ucciso con un colpo di pistola la madre Victoria Ramirez, di 43 anni, ha preso per mano la sorellina di 14 anni e insieme hanno iniziato a danzare attorno al cadavere.

Leggi anche -> “In Paradiso si beve il vino”: l’omelia di don Pietro Cesena è virale – VIDEO

Uccide la madre e insieme alla sorella danza attorno al cadavere

A riportare la terribile notizia è il quotidiano Metro, uno dei più diffusi nel Regno Unito. Secondo il giornale, la famiglia stava festeggiando insieme il Natale quando si è consumata la tragedia. Mario Lopez, figlio 23enne della vittima, dopo un cenno di capo della sorella 14enne, avrebbe impugnato una pistola e sparato al collo della madre 43enne, Victoria Ramirez.

La scena raccapricciante si è colorata di risvolti ancora più macabri quando Lopez, dopo aver commesso il delitto, ha preso per mano la sorellina di 14 anni e insieme avrebbero iniziato a danzare attorno al corpo della madre che giaceva a terra. Il racconto della vicenda è stato fatto dall’altra sorella, una ragazza di 17 anni, che stava cenando con il resto della famiglia. Dopo l’omicidio, questa è riuscita a rifugiarsi in bagno e a scappare da una finestra per chiedere aiuto.

Interrogata dalla polizia, la 17enne ha raccontato che il fratello maggiore Mario avrebbe fatto assumere alla sorella di 14 anni della marijuana e che questa sapesse per certo delle azioni atroci che, di lì a poco, avrebbe commesso il fratello. La 14enne ha confermato alla polizia di aver ballato in seguito all’omicidio, ma ha negato di essere stata presente al momento della sparatoria, di non sapere delle intenzioni del fratello e soprattutto di non essere figlia di Victoria. Non ha negato, tuttavia, di essere stata lei a comprare il fucile da caccia e la pistola utilizzata per l’assassinio della donna.

Leggi anche -> Montecassiano, svolta sulla morte di Rosina Cassetti: indagini sui familiari

Durante l’interrogatorio, la ragazza è apparsa molto strana ai poliziotti: rideva mentre raccontava dell’accaduto e ha tentato di intonare anche una canzone in presenza degli inquirenti. La polizia sta ora valutando l’accusa da imputare alla 14enne. Mario Lopez, invece, al momento dell’arrivo degli agenti ha finto un crollo emotivo e si è rifiutato di parlare. Sottoposto al test, nel suo corpo sono state rilevate tracce di THC, il principio attivo della marijuana. Ora è in custodia con l’accusa di sospetto omicidio.