Diane Pranske: il caso della donna rapita, violentata e data alle fiamme

0
580

 

L’orribile tentato omicidio di Diane Pranske: il caso della donna rapita, violentata e data alle fiamme dal suo vicino di casa, ma sopravvissuta.

(screenshot video)

Mette davvero i brividi il caso di Diane Pranske di Lansing, Illinois, che è stata rapita, violentata e data alle fiamme dal suo vicino, Carleous Clay, che aveva intenzione di rubarle i soldi. Nel settembre 2015, Clay ha deciso di rapinare la casa della sua vicina. È entrato in casa di Diane mentre lei era al lavoro e ha rubato alcuni oggetti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto avvelenato mr. Yoozoo, il milionario cinese aveva 39 anni

È poi tornato più tardi quella notte intento a rubare più oggetti. Sfortunatamente, mentre stava saccheggiando la casa, Diane è tornata a casa, il che ha costretto Clay a minacciarla con un martello.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaprio d’Adda, accoltella la moglie e fugge con il figlio di 18 mesi: donna in fin di vita

Il drammatico caso di Diane Pranske: l’odissea della donna

L’ha costretta a salire in macchina e ha attraversato il confine di stato fino all’Indiana, dove l’aggressore ha utilizzato le carte di credito di Diane per prelevare 140 dollari dal suo conto bancario. Clay poi l’ha riportata a casa per cercare altri soldi, ma non ce n’erano, quindi l’ha costretta ancora una volta a salire in macchina e l’ha portata in un parcheggio vicino. Qui l’ha violentata. Quando ha cercato di costringerla a tornare nel bagagliaio, Diane ha reagito, così il suo aggressore l’ha soffocata fino a farle perdere i sensi.

Clay quindi, sapendo benissimo che era ancora viva, la cosparse di liquido infiammabile e le diede fuoco. Poi è fuggito dalla scena. I filmati di sorveglianza hanno catturato Diane mentre lottava per la sua vita provando a spegnere le fiamme. La donna avrebbe camminato in quelle condizioni per alcune centinaia di metri, fino a un ristorante McDonald’s per cercare aiuto. Proprio le telecamere di videosorveglianza hanno contribuito a riconoscere l’aggressore prima che potesse farlo Diane Pranske, che è sopravvissuta.

Nel febbraio 2019, Clay è stato condannato all’ergastolo per rapimento, violenza sessuale e tentato omicidio. Ha ricevuto altri dieci anni per aver tentato di prendere in ostaggio l’assistente sociale della prigione. Costretta su una sedia a rotelle, Diane Pranske ha speso oltre due milioni di dollari finora in spese mediche.