Lutto nella Moda, la morte di Pierre Cardin: il pioniere del prêt-à-porter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30
0
294

Lutto nel mondo della moda, nella tarda mattinata di oggi arriva la morte, all’età di 98, Pietro Costante Cardin meglio noto come Pierre Cardin il pioniere del prêt-à-porter

Morte Pierre Cardin

E’ morto oggi, 29 dicembre 2020, a Parigi Pierre Cardin, il grande stilista francese di origine italiana. Pietro Costante Cardin era nato a Sant’Andrea di Barbarana in provincia di Treviso il 2 luglio 1922 ma nel 1924 la famiglia, dopo l’avvento del Fascismo, aveva deciso di trasferirsi in Francia.

La morte di Pierre Cardin il pionere del prêt-à-porter

E proprio in Francia si è sviluppata tutta la vicenda umana e artistica di Cardin, il vero e proprio pioniere della moda prêt-à-porter, “pronto da portare” la traduzione letterale. I primi abiti realizzati, non su misura, ma finiti in taglie standard pronti per essere venduti e indossati .

Avanguardia in tutti i settori di interesse

Pierre Cardin è stata un’avanguardia assoluta della moda segnando nel suo percorso una serie di “prime volte” da far impallidire ogni suo successore. Il primo a sfilare sulla Muraglia Cinese e sulla piazza Rossa di Mosca  quando c’era ancora la Cortina di Ferro. Il primo a sdoganare la moda unisex è il creatore della moda futurista oltre che lo stilista principale dei The Beatles.

La carriera di Pierre Cardin

Pietro inizia a lavorare nella moda a 14 anni come apprendista di un sarto di Saint-Etienne. Nel 1945 alla fine della Seconda Guerra Mondiale l’approdo a Parigi dove lavora con Jeanne Paquin ed Elsa Schiaparelli. Nel 1947 diventa il primo sarto della casa di moda Christian Dior.

Le sue case di moda

Nel 1950 nasce in Rue Richepanse a Parigi la sua casa di moda, chiamata EV, nel 1957 nasce la Adam mentre nel 1959 lancia per i magazzini Printemps la prima collezione di prêt-à-porter. Da quel momento in poi arrivò la fama mondiale esplosa negli anni 60 e consolidata negli anni 70 e 80.

Da sarto e imprenditore del lusso

Negli anni 90 Pierre Cardin allarga il tiro divenendo anche designer, mecenate, promotore di cultura e imprenditore del lusso a tutto tondo con imprese di design, hotel, ristoranti, porcellane e profumi, Pierre Cardin.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Moda, la morte dello stilista Kenzo Takada: aveva contratto il coronavirus

La morte di Pierre Cardin: tutti i riconoscimenti

Numerosi i riconoscimenti, nel 1976 è Commendatore dell’Ordine del Merito della Repubblica Italiana, nel 1983 riceve la Legion d’Onore, mentre nel 1991 arriva la nomina di ambasciatore dell’Unesco nel 1991. Nel 1996 il ritiro dall’attività fino alla morte sopraggiunta oggi.