Leroy Gomez dei Santa Esmeralda, che fine aveva fatto

0
811

Leroy Gomez dei Santa Esmeralda, il cantante americano di origini portoghese era stato il front man della band degli anni ’80

Leroy Gomez
Foto profilo Facebook

Don’t Let Me Be Misunderstood è il primo album che nel 1977 ha reso celebre in tutto il mondo i Santa Esmeralda, il gruppo franco-statunitense del cantante Leroy Gomez. Americano di origini portoghese, Gomez ha oggi 55 anni e cominciò la sua carriera come sassofonista.

Leroy Gomez da musicista solista ebbe importanti collaborazioni in campo internazionale lavorando anche con Elton John. Fu a Parigi che conobbe Nicolas Skorsky e Jean Manuel de Scarano, compositori che avevano una casa discografica. In quel momento nacque il sodalizio su impulso di Gomez e il gruppo di formò.

Don’t Let Me Be Misunderstood ebbe un successo così ampio che fu Disco d’oro e nel corso degli anni tante sono state le cover realizzate in tutto il mondo. Eppure gli anni di attività della band gli album non furono tanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nino Frassica, la bellissima moglie faceva un mestiere “particolare”

Leroy Gomez dei Santa Esmeralda, ripubblicò i successi della band

Fu un successo anche il secondo album, The House of the Rising Sun del 1978. Sevilla Nights fu uno dei singoli che seguirono il disco e che fecero parte della colonna sonora del film, incluso nella colonna sonora del film Grazie a Dio è venerdì.

Pubblicarono ancora qualche album il successo era ormai passato e la band si sciolse. Un anno prima dello scioglimento ufficiale, Gomez partecipò al Festival di Sanremo con Mi manchi dentro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Umberto Tozzi: la sua hit finisce nella serie TV più amata

La disco music passò di moda e così i componenti del gruppo andarono nel dimenticatoio. Gomez però tornò a fare musica e pubblicò nel 2002 Lay Down My Love. Da allora rimise mano ai vecchi successi della band riproponendoli in varie raccolte.