Francesco Colleoni, chi è il leghista ucciso in casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:22
0
275

È Francesco Colleoni il ristoratore trovato morto in provincia di Bergamo. Fu assessore negli anni ’90 e segretario fino al 2004

Francesco Colleoni

Una giornata orribile per la Lega Nord con due tremendi notizie. Oltre alla morte a 90 anni di Marco Formentini, primo e unico sindaco verde di Milano per un mandato dopo Tangentopoli, questa mattina è stato trovato il corpo senza vita di Francesco Colleoni.

Ex segretario provinciale della Lega a Bergamo, è stato trovato nel cortile della casa e del ristorante che gestiva, Il carroccio, a Brembo, frazione di Daltime, nella Bergamasca. Sulla testa evidenti ferite. L’intervento dei sanitari del 118 è stato inutile. Sul tragico fatto indagano i carabinieri di Treviglio che questa mattina hanno eseguito tutti i rilievi del caso. Viste le ferite, l’ipotesi più accreditata è che si sia trattato di omicidio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto Marco Formentini, l’unico sindaco leghista di Milano: aveva 90 anni

Francesco Colleoni, chi era

La vittima aveva 68 anni. Tra il 1994 e il 1999 fu assessore provinciale nella giunta di Giovanni Cappelluzzo. Subito dopò andò a ricoprire un importante incarico per il partito, segretario provinciale per cinque anni, fino al 2004.

Colleoni può essere definito un leghista della prima ora. Con i vari cambiamenti negli equilibri politici degli ultimi anni aveva anche altre simpatie. Aveva infatti dichiarato di aver votato per il Movimento 5 Stelle. Il nome del suo ristorante ovviamente dice tutto sul legame che Colleoni aveva con il partito fondato da Umberto Bossi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Irene Righetti, morta a 19 anni stroncata dalla leucemia: lutto a Padova

Si cerca ora di far luce sulla vicenda. Nessuna pista viene esclusa neanche quella della rapina finita male. Appena si è diffusa la notizia, sui social sono stati tanti i messaggi di cordoglio soprattutto da parte di elettori ed ex compagni di partito.