Juventus-Udinese, dove vederla. Pirlo vuole subito il riscatto dei suoi

0
484

Ballottaggio Morata-Dybala al fianco di Ronaldo. Dopo la pausa la squadra deve reagire subito contro i friulani

Juventus-Udinese, dove vederla

Juventus-Udinese, dove vederla

Juventus-Udinese, dove vederla – «Mai più». Queste sono le parole di Andrea Pirlo in conferenza stampa ricordando l’ultima sonora sconfitta contro la Fiorentina per 3-0 in casa all’Allianz Stadium, praticamente un tonfo così pesante che sarà impossibile fare peggio, ma di certo un chiaro segnale che qualcosa ancora non va nei rodaggi della squadra per il nuovo tecnico bianconero. Dopo la pausa la Juventus ripartirà certamente da Cristiano Ronaldo, che dopo le vacanze a Dubai e la cerimonia di premiazione come miglior giocatore del secolo è già affamato di risultati e gol. All’inizio di ogni hanno solare, dall’ormai lontano 2011 il fenomeno portoghese ha fatto gol in sette partite su dieci Ora i bianconeri si affideranno di nuovo a lui per riprendere la corsa allo scudetto, al momento distante ben dieci punti, dal Milan capolista e nove dalla seconda, l’Inter di Antonio Conte. Il guanto della sfida è lanciato all’Udinese di Gotti, che anche fuori casa spera di strappare qualche punto ai campioni d’Italia (diretta tv dalle 20:45 su Dazn e Dazn 1, oppure sul canale 209 di Sky). Tornerà a Torino anche l’ex Pereyra, ancora molto acerbo quando militava nella Juventus, ma maturato dopo due stagioni al Watford in Inghilterra. CR7 insegue vent’anni di gol, quale occasione migliore per trascinare subito i suoi compagni e conquistare i tre punti alla prima occasione di una stagione più che anomala, dove i buoni risultati visti in Champions League non sono stati accompagnati da quelli in campionato, dove oltre alla sconfitta con la Viola pesano anche i pareggi contro la Lazio, all’ultimo minuto con Caicedo, e contro Crotone e Benevento.

Così in campo

Oltre al portoghese ci sarà molto probabilmente spazio anche per Dybala, un talento ancora da ritrovare in questo sfortunato 2020 per la Joya, e Kulusevski. Pirlo è ancora indeciso se far giocare il numero 10 dal primo minuto al posto di Morata, mentre lo svedese dovrebbe partire titolare a destra nel 3-4-1-2, favorito anche dalla squalifica rimediata da Cuadrado. A sinistra riconfermato Alex Sandro mentre Ramsey sarà di nuovo trequartista dietro alle due punte. In mediana Bentancur e McKennie. La squadra ospite darà nuovamente fiducia a Lasagna, al fianco di Pussetto per scardinare la difesa meno battuta del campionato, con l’olandese De Ligt tornato prepotentemente al centro della difesa. Pereyra e De Paul alle loro spalle proveranno a mettere in difficoltà la retroguardia dei padroni di casa formata anche da Bonucci e Danilo. A Bonifazi, De Maio e Samir invece l’arduo compito di fermare CR7, con il portiere Musso chiamato quasi sicuramente agli straordinari per continuare a far valere ancora una volta il suo talento. I favori del pronostico sono tutti per la Juventus, ma la pausa, la sconfitta casalinga contro la Fiorentina e le inquietudini che caratterizzano una squadra che ha dodici punti in meno rispetto alla stessa fase del campionato dello scorso anno sono motivo di fiducia per i ragazzi di Gotti che stanno sfruttando al massimo i loro mezzi. Ronaldo e compagni non potranno però permettersi altri punti persi se vuole continuare a credere nel sogno del decimo scudetto di fila prima degli scontri diretti ravvicinati contro Milan e Inter, la sfida con il Sassuolo in mezzo e la Supercoppa in palio contro il Napoli di Gennaro Gattuso.

Potrebbe interessarti anche -> Juventus-Fiorentina 0-3: top viola, flop bianconero

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter