Belluno, recuperato corpo senza vita dello sciatore travolto da valanga

0
354

Belluno, dopo la valanga di questa mattina purtroppo non c’è stato nulla da fare per uno scialpinista 50enne

Belluno
Getty Images

Il corpo di P.P., cinquant’anni di Badia, della provincia di Trento, è stato trovato sotto ottanta centimetri di neve. Questa mattina lo sciatore era stato travolto da una valanga a Val Travenanzes, non lontano da da Cortina d’Ampezzo. Era partito insieme ad altri due amici da Capanna Alpina. Doveva essere una mattinata spensierata e invece purtroppo si è trasformata in tragedia.

Il fatto è avvenuto non lontano dalla cima di Monte Cavallo e Casale. Avevano raggiuto il punto più alto quando volevano riscendere verso Val Travenanzes. Stavano scendendo una alla volta e quando è stato il turno della vittima è caduto a causa di un cumulo di neve ventata, scivolando via.

Ha preso velocità ed è stato trasportato lontano per circa 900 metri rispetto al punto che dovevano raggiungere. A quel punto i due amici hanno fatto scattare l’allarme e sono subito iniziate le ricerche.

POTREBBE INTERRESSARTI ANCHE >>> Lutto in Vaticano: morto Fabrizio Soccorsi, medico personale del Papa

Belluno, inutili i soccorsi per lo scialpinista

Sono stati gli altri due sciatori a dare indicazioni di quanto accaduto per individuare il punto. L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha raggiunto la slavina. Successivamente l’Artva ha captato il segnale dello sciatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> SanPa, caso Maranzano: il processo e le accuse a Vincenzo Muccioli

Individuato il punto preciso grazie anche all’unità cinofila, sul posto è arrivato sono arrivati anche i carabinieri e il personale medico. Purtroppo l’intervento è stato inutile ed è stato dichiarato il decesso. Sono stati portati a valle i due amici della vittima, testimoni di un evento tragico. Successivamente sono iniziate le operazione per recuperare la salma.