GF Vip, duro scontro tra Giulia Salemi e Tommaso Zorzi: i motivi

0
1484

Nonostante il freddo si scalda la temperatura nel giardino della Casa del GFVip a Cinecittà, ma questa volta non si tratta di passione bensì di un confronto scontro, protagonisti Tommaso Zorzi e Giulia Salemi: ecco i motivi

GFVip scontro Zorzi Salemi

Inizia il countdown, il conto alla rovescia, esattamente tra un mese, l’8 febbraio 2021 sarà proclamato il vincitore della quinta edizione del Grande Fratello Vip. E arriva il momento per ogni concorrente di pensare soprattutto a se stesso e a come andare fino in fondo.

Verso il rush finale

Uno dei modi notoriamente più efficace per garantirsi la giusta tenuta nel rush finale è quello di chiarire i punti aperti. Ed è esattamente quello che hanno voluto fare Tommaso Zorzi e Giulia Salemi appartandosi nella tarda serata di ieri nel giardino della Casa di Cinecittà.

Salemi e Zorzi aprono le danze

All’inizio al confronto era presente anche Rosalinda Cannavò che però, visti i toni e la necessità di stare soli di Tommaso e Giulia si è defilita. Lo diciamo subito, nonostante i toni pacati si è trattato di un duro confronto quasi uno scontro tra Zorzi e Salemi che fino a ieri sera sono sempre stati cordiali e vicini. Ed è proprio questo il cuore della discussione aperta da Giulia: “Non mi hai sostenuto nel rapporto con Pierpaolo”.

GFVip confronto scontro tra Tommaso Zorzi e Giulia Salemi

E argomenta: “Non capisco il motivo delle continue battute – insiste la Salemi – ho chiesto di usare più tatto”. E la dura stilettata: “Mi sono sentita messa all’angolo proprio da te”.

In vistoso imbarazzo Tommaso Zorzi ha replicato: “Ti metto in guardia da cosa può succedere fuori” sottolineando che la sosterrà anche fuori da Cinecittà.

—>>> Ti potrebbe interessare anche GF Vip, Giulia Salemi fidanzata? Pretelli gelato, chi è Alessio

“Quindi non ce l’hai con me?” sottolinea in cerca di consenso Giulia, ma la risposta non è quella attesa “Ma no!” replica Zorzi che però sottolinea: “Dai Giulia non non puoi non capire, sono il primo a ridere di me stesso” un modo molto chiaro per spingere la Salemi a prendere con meno serietà il rapporto con Pretelli. Tutto meno che un sostegno.