Chiara Amirante, la scrittrice da sempre al fianco dei più deboli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00
0
136

Cosa sapere su Chiara Amirante, chi è la scrittrice da sempre al fianco dei più deboli, fondatrice della Comunità Nuovi Orizzonti.

(screenshot video)

Classe 1966, romana, di recente nominata dal Presidente della Repubblica Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, autrice di numerosi bestseller, Chiara Amirante – laureata in scienze politiche all’Università La Sapienza di Roma e già membro dei focolarini – sin dai primi anni Novanta si occupa di ragazzi con problemi di tossicodipendenza, alcolismo, prostituzione, AIDS, carcere. Ha fondato nel 1993 la Comunità Nuovi Orizzonti, con l’obiettivo proprio di contrastare il disagio sociale.

Ti potrebbe interessare anche -> Mattarella premia l’impegno sociale: conferite 36 onorificenze al Merito

Chi è la scrittrice Chiara Amirante

Diversi sono stati in oltre 25 anni i centri di recupero che ha fondato in giro per l’Italia e che hanno attivato uno specifico percorso terapeutico riabilitativo. Ha anche avviato un corso di conoscenza di sé e guarigione del cuore. Presenza ormai consolidata su diversi canali televisivi e vicina al cardinale Ersilio Tonini, che ne ha appoggiato le sue battaglie, Chiara Amirante ha puntato molto sul concetto di evangelizzazione di strada, non sottraendosi mai negli anni al suo impegno a favore degli ultimi.

In un suo libro, dal titolo “Solo l’amore resta”, raccontò qualche anno fa una terribile esperienza. Un uomo – spiegava la scrittrice e attivista – stava per violentarla. Lei, mantenendo un grande sangue freddo – lo fermò con queste parole: “Guarda, se ho capito bene quello che tu stai cercando, mi sa che hai trovato la persona sbagliata, perché io ho consacrato la mia vita a Dio”. Nominata uditrice alla XIII assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi dal 7 al 28 ottobre 2012 sul tema “la nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana, Chiara Amirante ha ottenuto decine di riconoscimenti per il suo impegno al fianco dei più deboli.